• Quando l’evento è di caratura internazionale, inevitabile che susciti l’interesse anche dei non appassionati diretti. E l’amichevole del prossimo 18 maggio al PalaCalafiore tra l’Italia e l’Australia, è uno di quegli appuntamenti che vanno oltre il fatto prettamente sportivo.

    L’amministrazione comunale ha saputo cogliere al volo questa grande opportunità e finalmente, dopo tanti anni, si potrà assistere ad uno spettacolo di grande livello anche a Reggio Calabria.

    “Finalmente! E’ una grande opportunità per la città e spero anche utile per il rilancio del movimento pallavolistico locale”, ci dice Gianni Fascì, conosciutissimo allenatore di volley, da sempre protagonista di questa disciplina e grande appassionato.

    “Sono molto felice. Da anni siamo finiti nel dimenticatoio rispetto a quella pallavolo che in passato ci ha dato grandi risultati e visibilità. Con il trascorrere del tempo le cose si sono modificate, vuoi per mancanza di squadre di alto livello, vuoi per carenza di strutture, ha avvertito un evidente calo.

    Eventi di questa natura possono certamente aiutare la ripresa, oltre a regalare momenti di spettacolo ed emozioni. Nel comprensorio reggino ci sono tante società che si impegnano a fare attività, ma problemi economici e strutturali impediscono quella che dovrebbe essere una migliore crescita del movimento.

    In questi ultimi giorni, grazie all’organizzazione di questa amichevole, anche a Reggio Calabria si è tornati a parlare un po’ tutti di pallavolo, altrimenti le problematiche di questa disciplina hanno riguardato solo gli addetti ai lavori. Oggi avverto nuovamente quell’interesse, quel fermento vissuto in passato e spero di vero cuore che iniziative di questa portata possano portare voglia ed entusiasmo anche per il nostro territorio”.

    Smile! you are on CityNow!