• Reclamo rigettato. La Viola Reggio Calabria resta inchiodata a quota zero punti in classifica, con la Corte Federale d’Appello che non ha concesso sconti sulla penalizzazione di 34 punti comminata, in Primo Grado, lunedì scorso.

    Una notizia certamente negativa, anche se, viste le circostanze, pronosticabile. Le maggiori speranze del club, infatti, sono riposte nell’ulteriore ricorso che verrà presentato all’Alta Corte del CONI.

    La volontà dei vertici del sodalizio nero-arancio, dunque, è quella di non lasciare nulla di intentato, provando fino all’ultimo grado di giudizio disponibile a ridurre la pesantissima sanzione che condannerebbe alla retrocessione una squadra che, con 17 vittorie in 28 partite giocate, oggi occuperebbe la quinta posizione in classifica. Questo, comunque, il comunicato della FIP inerente il ricorso odierno:

    La Corte Federale di Appello ha rigettato il reclamo presentato dalla Viola Reggio Calabria SSD ARL, dal presidente Raffaele Monastero e dal proprietario di maggioranza Giovanni Cesare Muscolino e per l’effetto ha confermato le decisioni del Tribunale Federale del 12 aprile 2018.

    Attesa la particolare complessità della questione, la Corte ha fissato in 10 giorni il termine per il deposito della motivazione.

     

    Ufficio Stampa Fip

    Smile! you are on CityNow!