• Aurelio Coppolino ospite di Antenna Febea, ai microfoni di Gianni Baccellieri, Michele Favano e Federico Minniti, esordisce dichiarando “Io ho fatto 5 anni di serie A, l’organizzazione è fondamentale, soprattutto nel rimanere in determinate categorie, sia in A2 che in A1”

    QUESTIONE PIANETA VIOLA. “Per quanto riguarda il Pianeta Viola, mi fermo a dalle considerazioni, in riferimento alla Città Metropolitana non sarei voluto entrare nella struttura di via Pio XI, se non tramite bando, al 10 di settembre ancora nullo è stato fatto. Nel frattempo ho speso 30.000 euro per permettere alla squadra di allenarsi. Entro fine settembre avrò un progetto, che tramite bando regionale, potrei avere anche finanziato, al quale potrei partecipare solo tramite concessione. Io metto a disposizione risorse professionali e finanziarie, sono gli altri a doversi prendere altre responsabilità. Oggi a mezzo stampa il Consigliere Metropolitano Castorina ha comunicato che vuole disciplinare e non sfrattare. Dopo due anni si è accorta la Città Metropolitana ci sia necessità della regolamentazione? 13 luglio 2016, la precedente amministrazione mette in mora la Viola Reggio Calabria. Ripeto, come mai non è stato fatto nulla, come mai arriva una richiesta di sgombero solo il 7 settembre 2018, appena ho pubblicato su Facebook le foto dei lavori in corso. Io sono stato alla Città Metropolitana a spiegare che non voglio entrare al Pianeta Viola, domandando quanto costa annualmente il Pianeta Viola, 100.000 euro. Dal punto di vista economico avrei un guadagno a non stare all’interno, mi costerebbe la metà. Già questa settimana avremo una prima versione del progetto dell’intera struttura con maggiore fruibilità per tutte le squadre che ne usufruiscono al momento. Mi è stato detto che c’è massima disponibilità da parte della Città Metropolitana, che avrebbe fatto un sopralluogo, va bene l’agosto di mezzo, ma adesso? Come ho fatto per cinque anni a Capo d’Orlando affitterei stanze, userei una palestra e un campo da basket, risparmierei oltre il 50%.”

    RAPPORTO CON I TIFOSI. “Dalla vecchia gestione societaria eredito molte cause, sulla questione gestione. I Total Kaos hanno delle ragione che comprendo, ci sono sempre state ed è giusto che continuino ad essere presenti, veicolando i valori dello sport. Io ho specificato che la vecchi società è presente per obbligo, esempio l’agenzia delle entrate o per lo stesso conto in banca c’è bisogno di lavorare insieme temporaneamente a chi ha ceduto il titolo, mi riferisco al dott. Muscolino.”

    QUESTIONE PALACALAFIORE. “Tanta disponibilità da parte dell’amministrazione, attendo atti concreti. Ho un preventivo sul parquet, sull’area ospitality, area ristoro, attraverso una concessione pluriennale mi potrei muovere, ma solo tramite FIP chi è incentivato ad investire, dovendo pagare un noleggio?”

    “La storia di Reggio Calabria cestistica sicuramente non la scopro io, e di tutti gli sport. Aveva 5 squadre nelle massime serie, Reggio ha tutte le potenzialità per tornare a fare bene.Fino a ieri sera mi sono confrontato con il Sindaco, col quale al momento c’è una convergenza di ma non un’effettiva sinergia, al quale bisogna puntare.”

    IL MIO BASKET. Il mio modello di basket è la DINAMO SASSARI. Al momento siamo a circa 400 abbonamenti, Sento vicino Giusva Branca, è di grande capacità comunicativa anche Nicola Tolomei direttore marketing, farà sicuramente bene. Dal punto di vista tecnico non mi esprimo non è  il mio mestiere. La prima partita contro la Costa D’Orlando non ha molto valore, un semplice test, contro Capo D’Orlando continueremo a cercare di capire come siamo fatti. E’ un percorso di crescita il nostro, credibilità e prospettiva. Saluto Perdichizzi che ha composto sette decimi del roster, gli ultimi tre elementi sono stati inseriti da Mecacci. Si sta formando il gruppo ed amalgama tra i giocatori. Abbiamo un’area tecnica che per la B è davvero un lusso, serie dove possiamo starci solo di passaggio. Il roster è pronto e c’è, dobbiamo far lavorare tutti e bene poi penseremo a puntellare la squadra. Abbiamo scelto Mecacci, da Siena, ha vinto la serie B dopo il fallimento della Mens Sana, del 2014/2015. Ha giocato la serie B e vinta, è attento ai dettagli, si basa sulla difesa per poi fare male in attacco. Spero che il tempo possa appianare i tempi con Perdichizzi cui devo molto della mia carriera. A gennaio avremo il direttore sportivo, al momento non avrebbe valore, la responsabilità è mia, nel 2019 nomineremo un direttore sportivo, ho imparato da grandi come Santoro e Sindoni. Mi piace confrontarmi con tutti, soprattutto tramite social network, in modo opportuno e consapevole. Antenna Febea, sarà la radio ufficiale della Viola Reggio Calabria, 2018/2019.

    DONATO AVENIA. “Saluto Donato Avenia, abbiamo avuto qualche divergenza di opinione di carattere tecnico anche per questo non è venuto alla Viola, si ringrazia per la disponibilità ad interloquire con la società.”

    SOCIETA’ SATELLITE. “Kim Huges è rientrato in Italia, è una figura tecnica per il settore giovanile e di supporto per la prima squadra insieme a Cesare Sant’Ambrogio dovrebbe incontrare il Basket Pellaro, con il quale ci si confronterà se sarà la squadra satellite della Viola Reggio Calabria.”

    “All’interno del Trofeo Sant’Ambrogio gli abbonati della Viola potranno entrare gratuitamente insieme ed auspico gli oltre 1500 spettatori per il 14 ottobre contro Palestrina, forza Viola che è di chi la ama.”

    VIOLA E REGGINA. In conclusione vi annuncio che gli abbonati della Viola e della Reggina potrebbero avere uno scambio di accessi, tra Granillo e PalaCalafiore.

     

    Smile! you are on CityNow!