• Una passione che sboccia, un sogno che si avvera. È la storia di Sara Amaddeo, 12 anni, reggina.

    Ha iniziato a studiare danza sin da piccola: “Aveva solamente 4 anni – racconta Viviana Del Popolo Fischietti, sua insegnante – È cresciuta insieme a me e alla  scuola di danza, grazie ai corsi di danza moderna, classica e hip hop che ha frequentato in tutti questi anni”.

    Quella di Sara è una storia di talento e impegno: “Si è distinta sempre per la sua passione – prosegue l’istruttrice dell’ormai famosa scuola di ballo ASD VividanzaHa partecipato a numerosi stage per perfezionarsi come il ‘Salerno danza d’amare’ o il workshop internazionale WDM (World Dance Movement)”.

    Grazie alle possibilità offertele dalla scuola di danza reggina, Sara, ha potuto incontrare esperti del settore a livello nazionale e internazionale, tra questi: Claudia Zaccari icona della danza classica, Daniele Baldi, ByronFilippo e Alessandro degli Enough per la disciplina hip hop ed ancora artisti del calibro di Michele Oliva, Sabatino D’Eustacchio e Gianluca Lanzillotta per la scena moderna.

    Ed è proprio durante uno dei suoi stage dello scorso anno che Sara viene notata per la sua bravura da Stèphan Fournial in persona. “È stato proprio il Direttore della San Carlo di Napoli ad avvicinarsi a me – racconta VivianaPer chiedermi di Sara e per spronarmi a farla partecipare alle audizioni che si sarebbero tenute quest’anno nella sua Accademia”.

    La San Carlo di Napoli non è solo la prima scuola di ballo in Italia, ma anche la più antica d’Europa. Una vera e propria istituzione in fatto di danza e un sogno che per molti rimane irrealizzabile. Non sarà però cosi per la piccola reggina che, nel 2018, vede coronarsi questo grande sogno.

    “Le audizioni si sono tenute il 7 aprile – racconta l’insegnante di danza che l’ha vista crescere – Le partecipanti erano 105, quelle che ce l’hanno fatta meno di 20”.

    Tutte le candidate hanno dovuto affrontare prove difficili ed articolate, sia alla sbarra che al centro e la tensione in questi momenti può giocare brutti scherzi. Sara però non ha solamente centrato il suo obiettivo, ma ha dimostrato grande maturità al momento del verdetto.

    “Lei e le altre prescelte sono state davvero un esempio per tutti, hanno dimostrato grande umiltà di fronte alla tristezza di chi, purtroppo, non ce l’ha fatta”. Un comportamento di certo non semplice, tenendo soprattutto conto della giovane età.

    “Sara rimane una bambina con i piedi per terra – continua Viviana Del Popolo Fischiettiin lei combattono adesso l’entusiasmo per questa nuova grande avventura e il timore di dover lasciare la famiglia e la città che l’hanno vista crescere per inseguire il suo sogno”.

    Un sogno che merita di essere coronato. In bocca al lupo Sara, Reggio è con te!

    IMG_9954-16-04-18-11-03 IMG_9952-16-04-18-11-03 IMG_9951-16-04-18-11-03 IMG_9950-16-04-18-11-03 IMG_0112-16-04-18-11-06 IMG_0111-16-04-18-11-06 IMG_0109-16-04-18-11-06

     

    Smile! you are on CityNow!