• di Federica Campolo– Si è svolta anche quest’anno la Notte Nazionale del Liceo Classico, iniziativa volta a valorizzare e promuovere l’attualità degli studi classici, a cui il Tommaso Campanella di Reggio Calabria ha energicamente aderito proponendo attività, mostre, laboratori di grande spessore formativo e culturale.

    «Questo evento, che da quattro anni coinvolge quasi tutti i licei classici d’Italia – dichiara la professoressa Mariella Dieni, referente dell’iniziativa- rappresenta l’occasione in cui il Liceo Classico presenta alla società il valore della tradizione classica, facendone riscoprire la grande contemporaneità. Un liceo classico che oggi si apre alla sintesi dei saperi».

    Il corteo di apertura che ieri, venerdì 12 gennaio, ha sfilato dalla Galleria di palazzo San Giorgio, ha dato avvio alla serata con la lettura dei miti della fondazione della città: un momento particolarmente evocativo che si è svolto proprio tra le strade del centro storico, per ricordare la centralità che da sempre il “Tommaso Campanella” ha assunto nella vita culturale di Reggio.

    Esibizioni musicali, letture e performance teatrali hanno animato la programmazione che si è svolta presso l’Aula Magna del liceo dalle 18.30 a mezzanotte.

    Per chi lo desiderasse è stato possibile visitare le aule in mostra, in cui osservare i diversi allestimenti: dalla mostra fotografica “Reggio ieri e oggi” al tema del lato oscuro del mito, tra cultura locale e mitologia classica; e ancora “Redemption songs”- canti di libertà e diritti umani, “Reading di poesie sulla guerra”, “Parole di solidarietà”- mostra di manufatti solidali e “Parole dal greco”- attività a cura del centro Ellinomatheia, con gli allievi del corso di neogreco del Liceo.

    In esposizione anche opere e abiti ispirati al mondo classico, a cura degli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria. Laboratori di fisica, chimica, giornalismo e molto altro ancora: la Notte del Liceo Classico, grazie all’impegno di docenti e allievi, ha regalato alla città un momento di cultura a tutto tondo, confermando ancora una volta l’importanza degli studi classici nella costruzione dell’identità individuale e culturale.

    «Auspico ai ragazzi che usciranno da questo Liceo– conclude la prof.ssa Dieni- di testimoniare, con la propria vita, tutti quei valori che il mondo classico e gli autori della tradizione latina e greca hanno consegnato loro, facendoli così riscoprire alla società contemporanea».

     

    Smile! you are on CityNow!