• “La Calabria è stata eccellentemente rappresentata alle Olimpiadi nazionali di Astronomia: 16 gli studenti finalisti e 9 i vincitori, tutti provenienti dal Reggino. Un risultato straordinario che ci riempie di orgoglio e che premia le capacità dei giovani, l’impegno delle famiglie e dei docenti con un ruolo di primo piano del Planetario Pythagoras della Città dello Stretto (una delle 10 sedi interregionali delle Olimpiadi Italiane di Astronomia e tra le 50 strutture abilitate a fare didattica e divulgazione), sapientemente diretto con passione scientifica dalla professoressa Angela Misiano, straordinario punto di riferimento per quanto sta facendo in termini di elaborazione intellettuale, per la città di Reggio e per l’intera regione”.

    Queste le parole del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto alla cerimonia di premiazione dei giovani studenti e degli istituti scolastici della regione che si sono contraddistinti alla XVI edizione della competizione scientifica. Assieme alle congratulazioni, due proposte: “Ampliare l’esperienza virtuosa del Planetario della Città dello Stretto all’intera regione; far sì che il Miur per il 2019 – considerato il riconoscimento del livello di eccellenza – individui Reggio Calabria nella Settimana dell’Astronomia quale città capofila nell’organizzazione dell’evento”. Presenti nella sala Monteleone di Palazzo Campanella anche la professoressa Angela Misiano (responsabile del Planetario Pythagoras) e la dottoressa Pasqualina Zaccheria (dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale).

    L’evento – moderato da Giampaolo Latella, portavoce del Presidente del Consiglio regionale – è stato anche occasione per un momento di riflessione sull’importanza della conoscenza e della divulgazione delle discipline scientifiche e sulle eccellenze calabresi che, con il loro talento, contribuiscono alla crescita dell’immagine positiva della regione. Tanto da motivare il Miur a scegliere Stilo quale sede per la preparazione (20 i giovani che vi giungeranno da tutta Italia il 23 luglio) in vista delle Olimpiadi internazionali di Astronomia che si svolgeranno ad ottobre prossimo nello Sri Lanka.

    “L’astronomia, per la sua intrinseca valenza transdisciplinare – ha spiegato la professoressa Angela Misiano – consente la costruzione di percorsi didattici motivanti per gli allievi. È tra le discipline più idonee a valorizzare la persona umana per costruire un curriculum che insista sulle connessioni interdisciplinari e sulla necessità di collocare il pensiero scientifico, la storia delle sue scoperte e lo sviluppo delle invenzioni tecnologiche nell’ambito più vasto della storia delle idee. Un valore riconosciuto anche dalle Istituzioni, in primis dal Consiglio regionale che ha fatto dono di uno strumento che ci metterà in condizione di rinnovare una struttura del Planetario ed anche da parte della Città Metropolitana”.

    “È davvero entusiasmante e gratificante guardare ad una platea di ragazzi con la medaglia quali vincitori di un premio nazionale di Astronomia”: è quanto ha dichiarato la dottoressa Pasqualina Zaccheria che ha portato il saluto dell’Ufficio scolastico regionale e dell’Ufficio scolastico provinciale di Reggio Calabria. Nel ringraziare la professoressa Misiano “per l’instancabile impegno che contribuisce anche ad innalzare il livello di qualità della scuola”, Zaccheria ha aggiunto: “Le Olimpiadi di Astronomia sono bandite dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per la Valutazione del Sistema Nazionale d’Istruzione del MIUR ed attuate con la Società Astronomica Italiana in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica. Sono parte integrante delle attività didattiche e, per la loro gestione a livello nazionale e locale, sono affidate a docenti universitari di fisica, astronomia, chimica e scienze ed a docenti esperti di didattica disciplinare che garantiscono, dal punto di vista scientifico e didattico, la serietà della promozione ed attuazione”. In Calabria il comitato tecnico scientifico è diretto dal prof. Veltri, ordinario di astrofisica dell’Unical e sussiste un fervido raccordo tra scuola, università ed enti di ricerca grazie ad un proficuo scambio di risorse intellettuali e culturali per diffondere, promuovere e valorizzare la cultura scientifica nella formazione dei futuri cittadini, organizzando, presso le scuole iscritte, iniziative per preparare e formare gli studenti e i docenti-tutor.

    La portata del successo degli studenti calabresi è nelle cifre. In questa ultima edizione delle Olimpiadi nazionali di Astronomia: oltre il 50% dei vincitori nazionali, 9 su 15, provengono dalla provincia di Reggio Calabria. Per raggiungere questo importante risultato, finalisti e vincitori hanno dovuto superare selezioni molto difficili: i partecipanti nazionali alla fase di preselezione erano 6720 (provenienti da 203 scuole) da cui sono stati selezionati gli 80 studenti che hanno partecipato alla finale nazionale. Di questi, ben 16 (dunque il 20%), del Reggino.

    Ecco gli studenti finalisti che, accompagnati da docenti e dirigenti, sono stati premiati: Categoria Junior 1

    Carbone Marco   I.C. “G. Carducci – V. da Feltre” – Reggio Calabria Dimitrov Mihail   I.C. “Giovanni XXIII” – Villa S. Giovanni (RC) Ferraro Maria Antonietta I.C. “Nosside-Pythagoras” – Reggio Calabria Geria Davide    I.C. “Galluppi-Collodi-Bevacqua”-Reggio Calabria Morgante Antonino  I.C. “Campo Calabro – San Roberto” – Campo Calabro (RC) Sorrentino Luigi  I.C. “F.S. Alessio – N. Contestabile” – Taurianova (RC)   Categoria Junior 2

    Altomonte Vittoria  Liceo Scientifico Statale “Euclide” – Bova Marina (RC) Attinà Natalino Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria Cangeri Federico  Liceo Scientifico Statale “A. Volta” – Reggio Calabria Cicco Cosimo  I.I.S. Statale “Nostro – Repaci” – Villa S. Giovanni (RC) Maisano Domenico  Liceo Scientifico Statale “E. Fermi” – Bagnara Calabra (RC)   Categoria Senior

    Britti Ruggero  Liceo delle Scienze Umane Statale “T. Gullì” – Reggio Calabria Labate Andrea  Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria Latella Angelo  Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “Leonardo da Vinci” – Reggio Calabria Sorrentino Vincenzo Liceo Scientifico e delle S.A. Statale “M. Guerrisi” – Cittanova (RC) Verduci Alexia  I.I.S. Statale “Nostro – Repaci” – Villa S. Giovanni (RC) I nove studenti vincitori delle Olimpiadi sono: Marco Carbone, Dimitrov Mihail, Davide Geria, Antonino Morgante, Luigi Sorrentino, Vittoria Altomonte, Andrea Labate, Angelo Latella e Vincenzo Sorrentino.

    IMG_5917 Olimpiadi di Astronomia 1

    Smile! you are on CityNow!