PicMonkey Collage

“Storie della buonanotte per bambine ribelli”: ogni donna ha in sé una vita straordinaria da vivere

  • di Maria D’Amico – “Ho sempre pensato di essere potente, fin da quando ero bambina.” (Zaha Hadid – architetta)

    Bentornati nella nostra rubrica, #insidethebook oggi vi presenta uno dei libri più discussi e acquistati degli ultimi tempi, amato e criticato: “Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli” di Elena Favilli e Francesca Cavallo, ha squarciato l’opinione dei lettori in due parti. Da un lato, chi ha subito il fascino di questa iniziativa, sostenendone la pubblicazione, dall’altro, chi ha espresso il proprio scetticismo e la propria ostilità, soffermandosi su una serie di scelte di stile e contenuto effettuate da parte delle autrici. Innanzitutto, quello che tutti si chiedono fin dalla prima pagina: Perché alle bambine? Perché ribelli?

    Viviamo in un mondo in cui ci illudiamo quotidianamente di avere raggiunto, ormai da tempo, la parità di genere. Uomo e donna sono sullo stesso piano… peccato che sia inclinato! La donna deve sempre lottare con le unghie e con i denti per ottenere tutti quei diritti e meriti che l’uomo semplicemente ha, da sempre. A tal proposito vorrei dire che no, non ci pesa lottare, perché siamo abituate a farlo, perché abbiamo la stoffa per combattere le nostre battaglie, per vincere le nostre paure, superare i limiti che crediamo di avere e gli ostacoli che il mondo pone tra noi e i nostri sogni e obiettivi. Siamo consapevoli della nostra condizione di eterne guerriere, tal volta conosciute, come le storie delle donne magnifiche che questo libro raccoglie, tal volte, invece, anonime, ma non per questo meno importanti. Sono certa che ognuno di noi è circondato da donne incantevoli che rendono migliore la nostra vita: dalle madri alle nonne, dalle sorelle alle zie, dalle amiche alle insegnanti… Non occorre andare in capo al mondo per scoprire la forza che custodiamo in quanto Donne, ma una cosa è certa, quel fuoco che abbiamo dentro sin da bambine (ribelli o no), e che aspetta di esplodere e incendiare il mondo, deve essere alimentato ogni giorno, deve avere la consapevolezza che il bagliore finale è frutto dell’insieme di tutte le scintille: di tutti i piccoli passi, le cadute e gli sforzi, delle porte prese in faccia, dei no e della rabbia, del dolore e della gioia, soprattutto della gioia! E dell’orgoglio. L’orgoglio di essere Donne:

    Nessuno può dirmi cosa posso e cosa non posso fare.” (Amna Al Haddad- sollevatrice di pesi);

    “Finché avrò vita, sarò io ad avere il controllo della mia esistenza.” (Artemisia Gentileschi- pittrice);

    “Nessuno trionferà su di me.” (Cleopatra- regina);

    “Quando una donna decide di cambiare, tutto intorno a lei cambia.” (Eufrosina Cruz- attivista e politica);

    “Dovete volere! Avete il diritto di chiedere! Dovete desiderare!” (Evita Peron- politica);

    “Non negozieremo più per la nostra esistenza.” (Fadumo Dayib- politica);

    “Attribuisco il mio successo a questo: non ho mai accampato né accettato scuse.” (Florence Nightingale- infermiera);

    “Se è una buona idea, mettila in pratica!” (Grace Hopper- informatica);

    “Quando tutto il mondo tace, anche una sola voce diventa potente.” (Malala Yousafzai- attivista).

    Bastano queste poche righe per evincere che il messaggio principale dell’opera  è quello di far sapere a ogni piccola e grande lettrice del mondo, che non c’è difficoltà che non si possa superare, non esiste un fato avverso o un destino immutabile, ma esistono le azioni, l’impegno e la voglia di cambiare se stessi e la realtà che ci circonda. Dicono che siamo una goccia nell’oceano, ma l’oceano è fatto di tante gocce, allora siate la goccia che fa traboccare il vaso, ecco la ribellione. Non accettate gli schemi che la società impone, colorate la vita fuori dai margini, urlate e se non vi ascoltano, scrivete, cantate, lottate, amate: “Non come chi vince sempre, ma come chi non si arrende mai.” (Frida Kalho)

    Chi ha criticato questo libro si è focalizzato sulla scelta delle storie raccontate, come si sceglie tra milioni di donne straordinarie? Non si può, si cercano punti di riferimento inerenti agli ambiti più disparati: letteratura, scienza, medicina, politica, arte, sport. Le autrici hanno inoltre scelto di portare le bambine in viaggio nel tempo e di usare un linguaggio semplice, scorrevole, chiaro e immediato, che possa davvero lasciare un segno nelle loro giovani menti, saziare la loro curiosità e accrescere la loro fame di sapere, innescare la voglia di emulare e ispirarsi a quelle donne eroiche e, nel farlo, trovare la propria strada, così da poter riempire quell’ultima pagina con un’altra storia straordinaria, la loro.

    “Alle bambine ribelli di tutto il mondo:

    sognate più in grande,

    puntate in alto,

    lottate con più energia.

    E, nel dubbio, ricordate:

    avete ragione voi.”

    Solo su una critica sono completamente d’accordo, destinare questa lettura al pubblico femminile è sbagliato, non perché ritengo che il libro sia “sessista”, come alcuni sostengono, ma perché sarebbe estremamente educativo per ogni  bambino, così che possa fin da subito nutrire rispetto per le donne e sganciarsi da quel sistema malato che tutt’oggi cerca di sminuirle. E poi, cosa più importante, il messaggio: “sii tutto ciò che desideri senza alcuna vergogna né limiti, ama la tua libertà e rispetta la libertà degli altri” è universale!

    Per quanto mi riguarda, la mia storia preferita rimane quella di Nellie Bly, reporter americana: “Non ho mai scritto una parola che non venisse dal cuore, né mai lo farò.” È bastato questo a conquistarmi, ma non solo, Nellie fu sfidata a girare il mondo in meno di ottanta giorni (prendendo spunto dal romanzo di Jules Verne- il giro del mondo in ottanta giorni), mentre tutti dubitavano delle sue capacità nel venire a capo di questa impresa, lei aveva già preparato i bagagli ed era salita su un piroscafo, impiegò settantadue giorni, sei ore e undici minuti.

    Non dite mai ad una donna che non è in grado di fare qualcosa! Amiamo le sfide e ancor di più amiamo vincerle.

    Buona lettura… a tutti! Alla prossima domenica con #insidethebook!

    9788804676379_0_0_1371_75 Storie-della-Buona-Notte-per-Bambine-Ribelli

    Smile! you are on CityNow!