• Un caos senza fine. In quella che, tranquillamente, possiamo definire come la peggior estate pallonara della storia recente del calcio italiano, ancora sono in discussione data di partenza e soprattutto format dei campionati di Serie B e C. Un’incertezza che, senza dubbio, possiamo definire allucinante, arrivati ormai a sabato 11 agosto.

    L’ultimo coupe de theatre lo ha offerto la Lega B che ha, di fatto, boicottato le promozioni di Novara e Catania, con gli etnei che avevano festeggiato il ritorno in cadetteria al Massimino con 10mila persone ad affollare l’impianto siciliano. Il blocco ai ripescaggi deciso dalla seconda serie ha, infatti, rispedito piemontesi e rosso-azzurri in Lega Pro, trasformando l’estasi in vera e propria furia. Su tutti, quella dell’AD Lo Monaco che ha annunciato di voler tutelare gli interessi di club e città.

    Tale richiesta dovrà comunque ottenere l’approvazione della FIGC, anche se pare che, in tal senso, il commissario Fabbricini si stia convincendo che non colmare le caselle lasciate vuote da Bari, Cesena ed Avellino sia la soluzione migliore. Nel frattempo i vertici della Serie B hanno indetto la compilazione dei calendari per lunedì 13, rafforzando l’intenzione di effettuare il sorteggio con le 19 compagini che si sono guadagnate il pass per la cadetteria sul campo.

    Di contro, invece, la Lega Pro starebbe assolutamente spingendo per eludere tale scenario, con il presidente Gravina che ha parimenti contattato Fabbricini, diffidandolo dal modificare in corsa il Format della B che, inevitabilmente, avrebbe ripercussioni anche sulla C.

    Le vicessitudini, comunque, non sono terminate: ben 13 club di terza serie, infatti, hanno scritto a FIGC, CONI e Lega Pro affinché i club senza i requisiti previsti non vengano inclusi nel prossimo campionato, come accaduto – e testimoniato dai vari casi Messina, Modena, Arezzo, Vicenza e non solo – negli scorsi anni. Fra questi, peraltro, vi è anche la Reggina, insieme a Viterbese, Rieti, Casertana, Juve Stabia, Monopoli, Potenza, Catanzaro, Vibonese, Trapani, Virtus Francavilla e Paganese.

    Smile! you are on CityNow!