•  

    Ogni casa, oggi, ha bisogno di Internet. Questo non è un argomento che entra minimamente in discussione. Piuttosto, la vera sfida sta nel capire quale connessione scegliere: il mercato attuale degli Internet Service Provider (ISP) è infatti ricco di opzioni. Non tutte, però, vanno incontro ad una specifica esigenza di utilizzo della rete, e non tutte potrebbero essere adatte al budget di spesa di una famiglia. Quindi il grande obiettivo è il seguente: capire come scegliere la migliore connessione Internet per la casa. Una questione che può essere dipanata seguendo alcuni consigli molto utili: consigli che vi insegneranno a conoscere ogni singolo dettaglio da tenere in considerazione.

    Connessione Internet: quale opzione scegliere?

    ADSL o fibra? È questo il dilemma numero uno, quando si parla di come scegliere la migliore connessione Internet per la casa. Perché dalla selezione di una di queste tecnologie, dipenderà il potenziale di navigazione sulla rete. Quando può bastare l’ADSL a 20 mega? Quando si tratta di fare un uso sporadico dello streaming video online. Se invece utilizzate spesso il web per guardare film in streaming o partite di calcio, allora la questione muta faccia: qui vi servirà la fibra ottica, la cui banda di trasmissione dati può arrivare anche a 1 Gbps. Operatori come Vodafone offrono oggi dei contratti di internet fibra molto vantaggiosi e la connessione è decisamene migliore: oltre alla velocità, potrete contare sull’assenza del buffering e dunque delle interruzioni video.

    Verificare la velocità effettiva di Internet

    Anche nel caso doveste scegliere la fibra a 1 Gbps, considerate sempre che questa altro non è che la velocità sulla carta. Quella effettiva, infatti, è tutta un’altra cosa. È assodato che una grande mole di traffico in zona può ridurla, anche se questo è un discorso che va applicato anche all’ADSL. Quindi, per premunirvi, è sempre consigliabile verificare la velocità effettiva in download e in upload. Oggi la rete mette a disposizione diversi servizi per testare le velocità di navigazione delle connessioni. Anche se la cosa migliore è contattare il provider.

    Scegliere la connessione in base alla tariffa

    Non tutte le tariffe proposte potrebbero adattarsi ai vostri bisogni, quindi occorre sceglierle con cura. Ad esempio, le tariffe a consumo dati sono rivolte verso quella fascia di utenza che non naviga incessantemente tutto il giorno. Viceversa, i contratti all inclusive sono pensati per chi fa un uso preponderante della connessione Internet, come ad esempio chi lavora da casa. Prima di scegliere la connessione Internet per la vostra abitazione, quindi, vi conviene sempre soppesare pro e contro di queste due tipologie. In base alle vostre abitudini di navigazione, stando attenti a questo aspetto, evitereste di spendere cifre piuttosto discrete. Infine, controllate anche i costi riportati nel contratto.

    Davide Gallo

    Smile! you are on CityNow!