• L’atmosfera natalizia è già diffusa in tutta la comunità ed anche i soci dell’UICI di Reggio Calabria si stanno preparando ad un evento festoso che sarà vissuto mercoledì 20 dicembre dalle ore 18 in poi presso la sede in via sbarre inferiori trav. IX n.33.

    Sarà allestito il presepe tattile con la scenografia delle letterine braille a Gesù bambino scritte dai ragazzi e con l’ospitalità particolare tra i personaggi del “pastorello cieco” che rappresenta tutti i ciechi che da sempre sono accolti dal Signore e sono illuminati dalla fede.

    Il pastorello cieco in tanti presepi di questi giorni manca ma all’UICI è il protagonista anche per il fatto che lui andando verso la grotta porta un carico pesante di difficoltà e barriere che ancora oggi si incontrano nella vita quotidiana nonostante la normativa evoluta dell’Italia e dell’Europa la cultura distorta dello “scarto” prepotentemente lo vuole porre ai margini, alla periferia dell’esistenza.

    La serata vedrà coinvolti i ragazzi non vedenti che frequentano il corso di musica dell’IRIFOR territoriole e in particolare sarà allietata dalle melodie di uno dei più famosi cantastorie del sud Otello Profazio “u mastru cantaturi” per eccellenza.

    Saremo tutti gioiosi e pronti a condividere le canzoni popolari ed a scambiarci gli auguri per un santo e sereno natale in tutte le famiglie e un buon anno aperto alle speranze per il superamento di tutte le barriere.

    La benedizone del presepe tattile e di tutti i partecipanti sarà impartita da Mons. Giorgio Costantino parroco del Divin Soccorso e soprattutto colui che alla violenza ha risposto dal letto dell’ospedale con “Padre perdona loro perchè non sanno quello che fanno”.

    Il Presidente della sezione, Paolo Marcianò.

    Smile! you are on CityNow!