• di Pasquale Romano – Ryanair a Reggio Calabria, ci siamo quasi. Nel 2019 la compagnia low-cost arriverà all’aeroporto dello Stretto, i tecnici sono al lavoro da mesi per risolvere le problematiche che ne hanno sempre impedito l’approdo.

    SODDISFAZIONE E CERTEZZE

    “Ryanair poteva fare a meno di interessarsi agli scali calabresi eppure ha ritenuto che anche la Calabria potesse rientrare nei loro piani strategici grazie anche all’affidabilità e credibilità di Sacal. I voli Ryanair hanno una doppia valenza, per la prima volta arriva una vera compagnia low–cost sulla città di Reggio, il che comporterà un aumento dei numeri dello scalo reggino. Ci sarà una ricaduta economica sull’aeroporto ma soprattutto su tutto il territorio reggino“. Con queste parole, il presidente di Sacal Arturo De Felice (in un’intervista concessa ai nostri microfoni) ha espresso la soddisfazione per aver raggiunto l’accordo con Ryanair, assicurando come si tratti soltanto del primo tassello di un mosaico da completare.

    I TEMPI

    Nessun dubbio sull’arrivo di Ryanair sullo Stretto, in città c’è chi ha timore di smentite e passi indietro ma così non sarà: “Hanno preso un impegno e lo rispetteranno. Sono attenti pianificatori, quando scelgono un percorso e un progetto non tornano indietro”, fanno sapere da fonti vicino a Sacal, società che ha la gestione unica dei tre scali calabresi.

    L’incertezza invece è legata al rispetto delle tempistiche, fattore strettamente legato ai lavori sulla strumentazione e i radar necessari per permettere l’approdo della compagnia low-cost. Da cronoprogramma, Ryanair dovrebbe iniziare i voli da e per Reggio Calabria entro il 1 aprile. C’è ottimismo riguardo il rispetto delle previsioni, ma in caso contrario non si andrà oltre lo slittamento di qualche settimana.

    PRIME IPOTESI SUI DUE VOLI

    Ryanair inizierà a volare sullo Stretto con un volo nazionale e uno internazionale. Ma quali saranno le destinazioni scelte? Bocche cucite al momento: Sacal ha evidenziato come i ragionamenti con la compagnia low-cost sui collegamenti da e verso lo scalo reggino siano iniziati da tempo, “ma annunceremo il tutto quando ci sarà l’ufficialità. Vogliamo fare una bella sorpresa ai reggini, svelandola adesso non sarebbe più tale”, spiega con un sorriso De Felice.

    Tuttavia emergono le prime ipotesi. Secondo quanto raccolto da Citynow, il collegamento nazionale Ryanair da Reggio Calabria sarà con Milano (più Bergamo Orio al Serio che Malpensa). L’alta richiesta per questa tratta sembra spingere verso questa direzione la compagnia low-cost che potrebbe quindi andare sul ‘sicuro’, puntando su un collegamento molto richiesto in tutta l’area dello Stretto.

    Sul collegamento internazionale, è la Francia a ‘stuzzicare’ in modo particolare i dirigenti Ryanair. La compagnia low-cost sembra voler puntare da Reggio Calabria su un collegamento con Parigi, o in alternativa con uno scalo vicino alla Costa Azzurra (Nizza o Marsiglia). Queste le principali ipotesi sul tavolo al momento, ma il confronto con Sacal sul doppio collegamento continuerà sino a quando non verranno prese le scelte definitive.

    Smile! you are on CityNow!