• di Federica Geria – La Calabria è nota per essere una regione ricca di funghi, e la loro raccolta è estesa a lavoratori ed appassionati, che attendono proprio questo periodo di ottobre nella speranza di raccogliere gli ottimi “frutti” della terra.

    Questo particolare dono della natura è presente in grandi quantità nella nostra Calabria e sotto diverse forme. Territori molto ricchi di funghi sono ad esempio la Sila e le Serre, dove sia le zone più alte che quelle a poche centinaia di metri dal livello del mare, regalano delle belle emozioni, ai ricercatori di funghi.

    E’ stato da poco registrato un ritrovamento da record, quello avvenuto qualche giorno fa, più precisamente il 7 ottobre mattina, tra i boschi in Aspromonte. Due reggini, Davide e Giovanni, intenti alla raccolta, hanno infatti recuperato un fungo “u gneddu” di circa 30 kg.

    Molto spesso infatti in Aspromonte si possono trovare carpofori giganteschi come il famoso Dendropolyporus umbellatus, più comunemente noto sul luogo come “u gneddu“, che può arrivare a pesare anche 70 kg.

    I due reggini appassionati hanno trovato questo “super fungo” in un dirupo in mezzo ai boschi di Gambarie, ed impavidi hanno immediatamente agito per il recupero, usando le loro mani ed un coltello, portando così a casa un vero e proprio bottino.

    22221607_10156030011674349_1507270517127189487_n 22366630_10156030012549349_5796180720746493677_n 22279563_10156030011584349_4794337006686739806_n 22221882_10156030011349349_5605478317974798042_n

    Smile! you are on CityNow!