• Chiude i battenti la prima edizione di Scirubetta il Festival del Gelato Artigianale di Reggio Calabria che per quattro giorni, dall’8 all’11 settembre, ha animato lo spazio antistante la stazione lido sul Lungomare reggino. Ed è stata una chiusura col botto, anzi, con i botti visto che è coincisa con i fuochi pirotecnici che ogni anno concludono le celebrazioni mariane.

    Sono stati 4 giorni intensi, durante i quali il “Villaggio Scirubetta” è stato l’ombelico del mondo di una città in festa. Quasi 30 mila le coppette di gelato vendute dai 24 maestri gelatieri, almeno 70 mila le degustazioni e oltre 100 mila presenze, attratte da show cooking, spazi di approfondimento, corsi per aspiranti gelatieri, spettacoli, animazione dedicata ai più piccoli e anche dalla presenza della Walking Radio di Touring 104.

    «Siamo davvero molto soddisfatti del risultato – ha detto Angelo Musolino, presidente APAR, Associazione Pasticceri Artigiani Reggini -. Abbiamo ricevuto consenso diffuso per un Festival unico nel suo genere. I maestri gelatieri ma anche i rappresentanti delle aziende che hanno sponsorizzato l’evento ci hanno ringraziato per il successo riscosso, inatteso nelle proporzioni – ha aggiunto -, e per aver dato lustro a una città che anche grazie a questi appuntamenti rafforza la propria vocazione turistica».

    Ogni giorno, dalle 18:30 circa fino a ben oltre la mezzanotte, i maestri gelatieri provenienti dalla provincia di Reggio Calabria ma anche da Sicilia, Puglia, Basilicata, Lazio, Emilia-Romagna e Trentino Alto-Adige, hanno deliziato il palato dei presenti con gelati speciali, creati proprio per il Festival.

    «Abbiamo raggiunto l’obiettivo prefissato – ha proseguito Musolino – ovvero il senso di unione, dello stare insieme, di collaborazione tra i gelatieri. Abbiamo già ricevuto richieste di partecipazione per la seconda edizione da parte di altre aziende e altri maestri gelatieri – ha poi svelato il presidente APAR -, oltre che la conferma dei partner di quest’anno, vogliosi di sostenerci ancora una volta. Un successo su tutta la linea», ha concluso.

    Ma “Scirubetta il Festival del Gelato Artigianale” era anche una competizione con dei vincitori. Di seguito i premiati nelle tre categorie:

    Premio della Giuria di Qualità

    1 classificato – Fatima Lucchese (La Perla Nera – Brentonico, Trento) con il gusto “Strudel” 2 classificato – Francesco Procopio (Gelateria Amedeo – Catanzaro) con il gusto “Mbernu” 3 classificato – Natale Santoro (L’Arte del Dolce – Villa S. Giovanni, Reggio C.) con il gusto “Bergaciocco”

    _______

    Premio della Giuria Popolare 1 classificato – Gianluca Marcianó (Gelateria Matteotti – Reggio Calabria) con il gusto “Sapori del sud” 2 classificato – Giuseppe Arena (Bar Gelateria Pasticceria Export – Messina) con il gusto “Trionfo d’Agrumi” 3 classificato – Federico Familiari (Gelateria Cristal –Melito Porto Salvo, RC) con il gusto “Mediterraneo”

    _______

    Premio Migliore Presentazione 1 classificato – Luca Marangi (Pasticceria Adua – Martina Franca, Taranto) con il gusto “Mandorla e Fichi”.

    In fondo, una competizione è pur sempre una competizione, qualcuno deve pur arrivare primo. Ma i veri vincitori sono stati tutti i partecipanti che hanno messo a dura prova giuria e pubblico per l’altissima qualità dei gusti proposti.

    Non ci resta che attendere la seconda edizione del Festival “Scirubetta”. State già preparando i palati?

    Smile! you are on CityNow!