• Sono andati in scena allo stadio Raul Guidobaldi di Rieti due manifestazioni sportive: i Campionati Italiani individuali e per Regioni Cadetti ed il 1° Festival Europeo della velocità Giovanile (European U16 Sprint Festival).

    Con mille atleti in gara e 25 nazioni provenienti da tutta Europa, la manifestazione ha complessivamente portato sul territorio reatino circa 2.000 persone tra atleti, accompagnatori, dirigenti, tecnici e familiari. Solo per ospitare gli atleti sono state coinvolte 22 strutture ricettive, con la rappresentativa Calabrese che ha alloggiato a Terni.

    La manifestazione è stata caratterizzata dalla pioggia che è caduta quasi costantemente per due giorni, compromettendo soprattutto le gare di corsa veloce ed i salti in elevazione. Undici atleti calabresi tra cui quattro del 2004 (ancora cadetti il prossimo anno) si sono degnamente confrontati con i migliori Under 16 provenienti dalle altre regioni Italiane.

    Qui di seguito in dettaglio le prestazioni dei singoli atleti: il miglior piazzamento è arrivato dal più piccolino del gruppo (quattordici da compiere il prossimo 22 ottobre) Vitaliano Rappoccio (Atl.Olympus) 5° nel getto del peso con 14,40 metri;  ha ben figurato anche Davide Franco (Atl.Olympus) che, nonostante un problema alla caviglia, ha ottenuto il 10° posto nel lancio del martello con 43,53 metri. Altri due ragazzi del 2004 si sono classificati all’11° posto, il marciatore Samuele Martino (Icaro) col tempo di 25’03”00 nei 5000 metri ed il velocista Alessandro Vitale (Sportig Club) terzo nella finale dei secondi corsa sotto una pioggia battente e fermando il cronometro a 9”61 (9”52 in batteria). Nella gara degli 80m extra Molinari Gianmarco (Cosenza K42) si è ben difeso arrivando al 13° posto, altri due 15mi posti sono arrivati dal lunghista Simone Chilà (Atl.Olympus) con 5,67 metri e dal giavellottista Giuseppe Nicolò (Atl.Barbas) che si migliora ulteriormente con un lancio di 42,87 metri. Infine altri tre P. B. negli 80m piani di Francesca Colonna (Cosenza K42) 23a col tempo di 10”96, nei 300m di Pasquale De Fazio (Atl.Amica)  39”00 di crono con un 19° posto ed Bernardo Verteramo (Zagara) che nei 1000m corre in 2’56”49; sfortunata la prova di Giuliana Briguglio (Minniti) che scivola sulla pista bagnata al primo ostacolo non riuscendo a terminare la gara. Il prossimo anno sarà ancora cadetta e potrà sicuramente rifarsi.

    Per il Festival Europeo della velocità giovanile, doppietta francese nelle finali degli 80 metri, corse sempre sotto la pioggia, di Jeff Erius al maschile e di Serena Kouassi tra le donne.

    calabria.fidal.it

    Smile! you are on CityNow!