• *Nell’ era digitale, i lavori, le memorie e i documenti vengono costantemente salvati su Pc, portatili e hard disk. Perdere i dati è l’incubo peggiore che può capitare; ci si sente smarriti, persi, ‘svuotati’, senza via d’uscita.

    Come risolvere questo tipo di problema? L’unica soluzione è affidarsi a mani esperte!

    Da quasi 15 anni, RDI- Recupero Dati Italia viene in soccorso di aziende e privati che devono necessariamente recuperare i dati persi o cancellati. L’azienda di Catania, infatti è divenuta nel tempo un punto riferimento non solo per la provincia ma per tutto il centro-sud del paese.

    Molti sono i tecnici che si improvvisano “esperti del recupero, causando danni ingenti sia materiali che pecuniari. Purtroppo l’uso di tecniche sbagliate può rovinare i piatti del disco e il supporto stesso. Infatti l’apertura del disco in un ambiente esterno porta la definitiva perdita dei dati e quindi danni irreparabile.

    Giuseppe Fontanarosa, fondatore di RDI, racconta e ricorda i primi passi mossi dall’azienda siciliana: “Nel 2003, quando è partita questa avventura, il recupero dei dati era un mercato in forte espansione. Per Sicilia  e Calabria non esistevano ancora centri simili. Cosi è nata l’idea di dare vita a RDI. Nel 2005 abbiamo acquistato i primi macchinari e nel 2007 abbiamo iniziato ad operare in camera bianca, un laboratorio completamente asettico”.

    Piccoli ma costanti i progressi effettuati da RDI nel corso degli anni, divenendo così non solo un riferimento ma anche una garanzia per chi ha bisogno di recuperare i dati persi.

    “Siamo oramai vicini ai 15 anni di attività, ci fa piacere essere riconosciuti come affidabili dai clienti. Chi chiede il nostro intervento -sottolinea Fontanarosa – ha la certezza praticamente assoluta di recuperare i dati”.

    Negli ultimi anni RDI ha allargato il proprio raggio d’azione, occupandosi del recupero dati anche in ambito tecnico-scientifico e giudiziario, specializzandosi così nella Digital Forensics.

    Recupero Dati Italia, un’azienda che ha deciso di seguire l’evoluzione tecnologica e che ha saputo rispondere alla costante necessità dei clienti del salvataggio dati, creando “You Data Bank”, un compromesso tra il classico stoccaggio dati e l’ i-cloud.

    L’azienda catanese si distingue dagli altri laboratori grazie ai costi, che risultano tra i più competitivi nel mercato italiano: “Ai nostri clienti – spiega Fontanarosa – consegniamo dati perfettamente funzionanti al 100%. Nel costo del recupero dati viene riconosciuta anche una parte destinata all’attività di ricerca e sviluppo. Acquisendo tecnologie, attrezzature e parti di ricambio, automatizzando ed ottimizzando i processi, siamo riusciti a ridurre i costi del recupero: diminuzione di cui godono in modo diretto i nostri clienti”.

    *pubbliredazionale

    FontanarosaPicture

    Smile! you are on CityNow!