• di Anna Biasi – Anni come giorni sono volati via e i sentimenti se ne sono andati come spray, ma cosa resterà di quegli anni ’80? Raf, contemporaneo a fine anni Ottanta ed intramontabile nel 2017, canta a Reggio Calabria, ancora con il cuore in mano i suoi successi commerciali di il battito animale, gente di mare, ossigeno e due.
    Presente nei pensieri e nei desideri di molti, Raf si ripresenta dopo 6 anni nella città sullo Stretto a Piazza del Popolo e riesce a coinvolgere nuovamente tutti, grandi e piccini, che si accostano da tempo con calore e affetto da quando scrisse Si può dare di più per il trio Morandi-Ruggeri-Tozzi o si avvicinano solo per il suo ultimo sbalorditivo singolo Sanremese, che lo delude al Festival: come una favola.
    Descrive ancora la pesantezza dell’amore, percorsi già segnati, rumori nelle vene, sensazioni e chimica dell’istinto con Non è mai un errore del 2008, o Amore sospeso o Con le mani su del 2015.

    È allegro e tremendamente romantico, Raffaele Riefoli, e fa tante giravolte sul palco, gridando “grazie Reggioooo”; fa balzare il pubblico con la recente Show Me The Way To Heaven e con il suo primo singolo SELF CONTROL, un brano dance che raggiunse il primo posto nelle classifiche di tutto il mondo, Stati Uniti compresi.

    Ringrazia ancora la città di Reggio Calabria, i tecnici ed i musicisti che lo accompagnano: Cesare Chiodo basso e chitarre, Maurizio Campo (piano, Hammond e synth) ed il bravissimo Stefano Bechini, detto Beko, (batteria, synth e percussioni elettroniche).
    “Ringrazio gli organizzatori – commenta a fine spettacolo il cantante dei Cafè Caracas – che hanno voluto questo concerto nell’ambito di questa meravigliosa festività, in questo posto, Reggio, che dopo un po’ ti manca e bisogna tornarci perché senti proprio la necessità di tornarci. Sono già stato negli anni passati e tutte le volte con voi è una grande emozione e ringrazio dal primo fino all’ultimo, quelli della Calabria e quelli che arrivano da molto lontano, che tutte le volte macinano km e km per raggiungermi e questo per me non ha prezzo. Ringrazio anche il Sindaco di Reggio Calabria , l’amministrazione e tutti quelli che hanno voluto questo concerto”.

    “Emozionante performance di Raf davanti ad oltre diecimila persone – sono queste le parole di Nicola Paris, delegato grandi eventi e responsabile Feste Mariane – Un viaggio nel tempo attraverso più di 25 anni di successi musicali che hanno coinvolto un pubblico entusiasta. Un concerto che ha unito più generazioni, vedendo accanto figli e genitori”.

    E dopo il fatidico bis parte Ti pretendo, Per tutto il tempo, Stai con me, e sul finale le emozioni toccano davvero l’infinto con la tanto acclamata canzone, che il pubblico sussurra come versi a memoria di una poesia, mentre Raf si fa passare il suo smartphone, con proiezione sullo schermo grande dietro gli artisti, riprende il pubblico che saluta, alternando la visione personale e collettiva del video in diretta.

    IMG_6847

    IMG_6844

    FullSizeRender

    Smile! you are on CityNow!