• Giovedì 10 agosto nuovo appuntamento con la III edizione della “Mostra Nazionale d’Arte del Teatro amatoriale Italiano” con due spettacoli per tre rappresentazioni. A Cavea La Portella di Oriolo per il Premio Ausonia regia teatrale, andrà in scena, venerdì 10 agosto, lo spettacolo realizzato da Compagnia del Dadotratto (proveniente da Bari), dal titolo “Gl’innaorati”, per la regia e l’adattamento di Ebe Guerra. Lo stesso spettacolo sarà in scena venerdì 11 agosto al Chiostro monumentale di San Bernardino a Rossano per il Premio Ausonia. Sempre venerdì 11 agosto ma al Quadrato Compagna di Schiavonea a Corigliano Calabro tocca allo spettacolo “U S-burdelli” di compagnia teatrale Atc V. Tieri di Corigliano, per la regia e il testo di Antonio Amica. Lo spettacolo partecipa per il Premio Teatro popolare di tradizione.
    Note di regia
    Gl’innamorati è Un’intramontabile commedia degli equivoci, attraverso il tema eterno e sempre sibillino della gelosia. Due innamorati, minacciati da una cognata, ma anche da un nobile Conte, introdotto nel loro segreto recinto amoroso da uno zio buffo e vanaglorioso. Intorno ad Eugenia e Fulgenzio si muove un perfetto universo di personaggi, dai caratteri tanto accattivanti quanto modularmente vicini alle loro “pazzie!”, cui il grande Goldoni invitava a specchiarsi, ridendo di loro e ammonendo che “non si abbia a rider di voi”.
    L’adattamento di Alessandro Volpe ha scelto gli anni ’50, periodo di grandi trasformazioni, eppure di incredibile attaccamento alle tradizioni culturali, che, non a caso, portò nelle case di tutti veri e propri capolavori. È con questo spirito che Eugenia e Fulgenzio introducono lo spettatore in un’autentica casa anni ’50, per mostrare quanto siano ancora oggi innamorati.

    U S-burdelli è uno spettacolo in vernacolo coriglianese in due atti ambientato fra gli anni Ottanta e Novanta del 1900. Tratta in modo goliarchico della campagna elettorale di un sindaco più sensibile alle belle donne che alla politica, che usa per i propri scopi.

    Ad ideare la manifestazione: la Fita – Comitato provinciale Cosenza (Federazione italiana teatro amatori) con il patrocinio della Provincia di Cosenza; delle amministrazioni comunali di Corigliano Calabro, Oriolo, Rossano e Cassano all’Ionio; Unpli; Rotary Distretto 2100 – Corigliano, Rossano, “Sybaris”. A curare la direzione artistica del festival, il presidente Fita Comitato provinciale Cosenza, Antonio Maria D’Amico.
    Il Premio Ausonia ha visto la luce tre anni fa grazie all’intuizione del Presidente della Fita provinciale di Cosenza, Antonio Maria D’Amico. Quest’anno, grazie al successo conquistato nelle precedenti edizioni, diventa “Mostra del Teatro Amatoriale – Premio Ausonia”. Una rassegna che si articolerà in tre sezioni: Premio Ausonia; Premio Miglior regista e Premio per il Teatro Popolare e di tradizione. L’edizione 2017 si svolgerà nei quattro grandi centri che compongono la Piana di Sibari: Corigliano Calabro, Rossano, Oriolo e Cassano all’Ionio e che rappresentano le porte d’accesso del Quadrato Compagna, come ha spiegato il direttore artistico D’Amico.
    In scena, 16 compagnie teatrali amatoriali italiane che si contenderanno il primo premio. A valutare le migliori produzioni una giuria di esperti del settore.

    U S-burdelli

    Smile! you are on CityNow!