• Presieduta dal baby sindaco Ilenia Lucisano, si è tenuta nei giorni scorsi, l’attesa seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi dell’ic Falcomatà Archi, promossa per esaminare il programma delle attività sociali, artistico-culturali e sportive che gli alunni della scuola reggina dovranno svolgere anche nel prossimo anno scolastico, e per completare l’organizzazione interna con la nomina dei mini assessori.

    Ad affiancare il baby sindaco Lucisano – allieva della classe I B della scuola secondaria Pirandello, eletta il 19 febbraio 2018 scorso, con 99 voti su un totale di 449 studenti votanti – e della sua vice Francesca Catalano,  sono adesso Andrea Cotroneo della classe V A della primaria di Archi, nominato assessore alla scuola; Lorenzo Campolo, II B Pirandello, assessore alle politiche ambientali; Rocco D’Agostino, I D Pirandello, assessore allo sport, movimento e salute; ed infine, Cesare Diano, V F scuola primaria di Santa Caterina, nominato assessore alla legalità e al rispetto del patrimonio artistico e culturale. I lavori del Consiglio comunale dei Ragazzi sono stati presieduti dall’alunno Lal Ritish (V A primaria Archi), collaborato dal segretario Stefania Calabrò (I A secondaria Pirandello); e tutto in questi mesi, si è svolto sotto il coordinamento tecnico  delle docenti Caterina Cotroneo e Fortunata Iannò, referenti dell’Area Legalità e Cittadinanza.

    Il dibattito sull’individuazione dei temi programmatici e la pianificazione delle attività è stato intenso e ricco di spunti e di proposte, e vi hanno partecipato tutti i componenti del CCR della Falcomatà Archi, sulle cui azioni c’è la piena soddisfazione della dirigente scolastica dottoressa Serafina Corrado che ha rivolto un vivo apprezzamento verso il lavoro organizzativo curato delle docenti Cotroneo e Iannò, e ha espresso un forte ringraziamento ai ragazzi che compongono l’organo di autogoverno.

    Un organo di autogoverno scolastico il Consiglio Comunale dei Ragazzi che, nella scuola Falcomatà Archi, opera già dal 2012, con funzioni propositive e consultive attraverso pareri o richieste di informazione inviate al Consiglio Comunale della città, e si pone come “scuola di cittadinanza” e occasione formativa per mettere in pratica la progettazione partecipata, perché investe in maniera convinta sulle competenze dei ragazzi, sulla loro capacità di programmazione e di cambiamento.

    Ed il percorso formativo che stanno effettuando i ragazzi del CCR della Falcomatà Archi già si caratterizza di eccellenza per come emerge con nettezza, dal programma ideato dal baby sindaco Ilenia Lucisano e dai suoi giovani collaboratori, approvato all’unanimità nella seduta di mini consiglio. E’ un programma che spazia dalle questioni ecologiche e di tutela dell’ambiente che verranno affrontate attraverso l’allestimento di un laboratorio scientifico e l’organizzazione di una “settimana ecologica” a cui fare partecipare esperti in materia e rappresentanti delle istituzioni tecniche e accademiche cittadine; all’organizzazione e all’acquisto di attrezzature sportive idonee; all’attivazione di corsi di recitazione, di danza e canto; al fare attrezzare tutte le aule di LIM; all’organizzazione di incontri con esperti per prevenire e contrastare gli atti del bullismo. Altro preciso riferimento ha avuto la decisione di continuare ad organizzare le uscite didattiche finalizzate a conoscere meglio il territorio calabrese e il patrimonio artistico e culturale; e a collaborare con le associazioni locali per iniziative di volontariato e solidarietà.

    Smile! you are on CityNow!