• Nuova Solidarietà ha organizzato per Pasquetta un pranzo della fraternità, per trascorrere in condivisione e nella gioia della stare insieme una giornata con i poveri del territorio. Al parco verde di Salice oltre duecento ‘invitati’ hanno passato momenti di spensieratezza e allegria. Dirigenti, soci e volontari dell’associazione hanno deciso cucinare, servire e mettersi a disposizione di chi è costretto ogni giorno a vivere ai margini di una società sempre più sorda, sempre più ceca.

    foto9 (1)

    Nuova Solidarietà per questo giorno di festa ha voluto rompere la barriera della solitudine e della discriminazione che vive una parte silenziosa di comunità. Un momento dall’alto valore significativo dal punto di vista dell’interiorità. Un messaggio rivolto a tutti ad abbassare le difese nei confronti dell’ ‘altro’.

    foto10

    L’invito ad abbandonare l’infecondo isolamento, per aprirsi alla diversità come vita, energia e dono. Un invito a combattere le istintive paure generate da un fantomatico presagio del ‘rischio’, perché “più forte del disprezzo è l’amore”. Perché la disponibilità, le cure, l’affetto, la condivisione vincono, anche quando non c’è ritorno e sembra che non ce ne sia.

    foto7

    Simbolo della fraternità è la prossimità. Per questa serie di motivi Nuova Solidarietà, in nome di un amore cristiano, ha voluto donare il proprio tempo e il proprio spazio agli ultimi degli ultimi.

    foto6

     

    Smile! you are on CityNow!