•  

    di Anna Biasi – “Non mi reputo assolutamente un regista. Ho voluto scrivere questo crono-racconto per restituire in modo grato quello che le istituzioni, i vari comuni partner e la Regione Calabria, hanno fatto per me, documentando che esistono i bandi che funzionano e il PLL è uno di questi”.

    Tali sono le parole del giovane beneficiario del Piano Locale Lavoro della Regione Calabria, Andrea Meduri che ieri sera nella cornice del Parco Ludico Ambientale Ecolandia ha pronunciato durante il FACE FESTIVAL 2018.Lo Stretto Sostenibile locandina

     

    Prima della proiezione ha preso la parola il Dott. Vincenzo Mamone, supporto tecnico del Patto dello Stretto che ha parlato dell’approccio trasversale del progetto con 10 beneficiari, piano importante per le future generazioni, sottolineando il fenomeno in atto che vede andar via i giovani e anche le famiglie, che tende a indebolire la struttura sociale ed economica della nostra terra. “La sostenibilità è una via obbligata per salvaguardare il nostro pianeta. Se pensiamo in quali condizioni sono oggi i mari –afferma Mamone– ci rendiamo conto che forse chi dice che siamo arrivati ad un punto di non ritorno, non può essere considerato solo un pessimista, ma bisogna misurarsi sui problemi. I mari contribuiscono al 50% per l’ossigeno che respiriamo”.stretto sostenibile Vincenzo Mamone

    Il Mediterraneo è stato definito una zuppa di plastica, tutti abbiamo una responsabilità rispetto a questi problemi, di profonda attualità che Andrea Meduri sottolinea bene nel suo storytelling.

     

    È intervenuto poi il Dr. Lorenzo Mari project  manager, nonché tutor designato dalla Regione: “É un grande onore essere qui, e sono particolarmente emozionato soprattutto per la grande partecipazione istituzionale, oltre che dei cittadini, perché dimostra che la politica attiva esiste e che l’Europa è nel territorio”.stretto sostenibile Lorenzo Mari

     

    Lavorare su un progetto del genere, partito nel 2013, dimostra che non si è spinto solo sullo sviluppo della persona, ma sullo sviluppo dell’impresa, logica del PLL, sistema innovativo per la replicabilità, che ha la potenzialità di proseguire sui territori e a livello istituzionale, progetto basato sulla persona perché si sviluppa dalla mente di questi ragazzi.

    Il progetto personale di Andrea parte dall’idea di sviluppo del territorio, per fornire un quid al territorio con le sue competenze. Grazie all’agenzia di comunicazione Living Camera conosciuta ed apprezzata anche su progetti per note emittenti nazionali ed estere, ha realizzato il documentario racchiuso in 45 minuti.

    I ringraziamenti vanno anche all’amministrazione di Villa, all’assessorato alle attività produttiva, a Giuseppe Critelli coordinatore scientifico dei PLL della Regioni Calabria che sottolinea la grande risposta istituzionale per il progetto e che a volte non dipende dalla politica o dalle situazioni contingenti, ma dipende dalla buona volontà di fare qualcosa di onesto per il proprio territorio.

     

    Anche il responsabile tecnico del Corsorzio N.E.T. del Parco Ecolandia, Piero Polimeni, parla in questi termini di Meduri: “Ci siamo dedicati alla sua formazione, sperando che possa proseguire e rimanere con noi, per dare seguito a questo suo impegno, dimostrando che è possibile restare in Calabria”, così come il concept del FACE Festival 2018 #partirepensaretornare comprova che facendo cose interessanti per il territorio si possono creare occasioni di lavoro.DSC_8549-1

     

    Questa sera, per la quinta giornata del FACE Festival con la direzione artistica di Paolo Genoese Paolo Albanese, giorno 25 luglio 2018,  è prevista l’apertura alle mostre e la visita guidata alle ore 19.30 con ingresso gratuito, alle 20.30 la performance di Maria Dolores. Lo show dei Pagliacci Clandestini è uno spettacolo di fuoco per bambini.

    Alle 21.00 si esibirà Federica Blade (Federica De Stefano), con una performance di moda “From fear to Serenity” mentre alle 21.30 vi sarà lo spettacolo di fuoco per bambini  di Francesco Cane.

    Alle 22.00 vi sarà il concerto di Aurelio Mandica, noto cantautore catonese, che si esprimerà attraverso ilsuo ultimo progetto discografico, realizzato dopo un breve periodo di stop dovuto ad una malattia.

    In ultimo, da mezzanotte in poi si potrà ballare con Djset DJD (aka Domenico Marafioti) e Giuseppe Falcone.

    Domani per il giorno 6 del FACE Festival 2018 al costo di 5 euro vi sarà l’apertura alle mostre alle 19.30, la performance ERGON I FIORI DEL MALE, uno spettacolo di Gregorio Ocello e Biagio Laponte alle 20.00.

    Alle 21.30 ci sarà lo spettacolo teatrale DR JEKYLL E MR HYDE, The Strange Show di e con Francesco Paladin. In ultimo alle ore 23.00 W-isteria Dj set.

    http://www.facefestival.org

     

    documentario stretto sostenibile ecolandia Andrea MeduriLo Stretto Sostenibile

    Smile! you are on CityNow!