• Otto spettacoli in programma per vincere una duplice sfida: portare in scena contenuti “culturalmente vivi” che siano espressione dell’attuale società e avvicinino un pubblico più giovane al mondo del teatro e dimostrare che, anche un’affermata realtà come l’Officina dell’Arte, può far “brillare” il Cilea.

    L’attore e direttore artistico Peppe Piromalli, insieme alla sua squadra, si rimette in gioco anche il prossimo anno con un nuovo cartellone artistico dove non mancheranno brillanti commedie, varietà e tanta comicità.

    “Abbiamo stilato un programma variegato perché abbiamo pensato al nostro pubblico non come semplice spettatore ma protagonista di un confronto continuo per migliorare e migliorarci – afferma Piromalli – In linea con la riscoperta e il valore del teatro, siamo riusciti a creare un’ampia panoramica di attori e registi di diverse generazioni e testi che vanno dal classico al contemporaneo strizzando l’occhio ai grandi autori per poi arrivare al raffinato varietà. Il nostro cartellone, che sia ben chiaro, mantiene il suo fil rouge: la comicità perché far ridere allunga la vita. In quest’epoca, in cui tutto è il contrario di tutto, non ci resta che andare a teatro e viverlo”.

    Il sipario si alza quindi, il prossimo 27 Ottobre con “Mi piace” di Gabriele Cirilli, uno show divertente e appassionato in cui il comico abruzzese farà riflettere e sorridere il pubblico. Si continua il 17 Novembre con una commedia “cult” dal testo brillante, scorrevole e da ottimi tempi comici, per quasi due ore di risate, che vedrà un gradito ritorno in riva allo Stretto, il travolgente Federico Perrotta e Valentina Olla protagonisti di “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”.

    Il 4 Dicembre invece, sarà la volta di Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi nella travolgente commedia “Bukurosh mio nipote – Il ritorno dei suoceri albanesi”, pièce leggera che sottolinea e smonta qualche pregiudizio.
    L’anno nuovo si apre con due appuntamenti: l’irresistibile Teresa Mannino in un vero e proprio One Woman Show, “Sento la terra girare” (fuori abbonamento)in scena il 3 gennaio e il 18 Gennaio, prima nazionale, la brillante commedia “Mostri a parte” con Maurizio Casagrande simpatico attore napoletano, volto noto del trio Casagrande-Buccirosso-Salemme e della fiction “Carabinieri”.

    Il 7 Febbraio spazio al grande varietà con “Massimo Lopez & Tullio Solenghi show” mentre il 23 Marzo sarà la volta della compagnia teatrale Officina dell’Arte a debuttare con la commedia “Se stiamo insieme ci sarà un perchè” scritta e diretta da Marco Cavallaro con Peppe Piromalli, Antonio Malaspina e altri attori dell’Oda. Spetterà all’interprete siciliano Marco Cavallaro (il travolgente maggiordomo di “Se ti sposo mi rovino”) accompagnato dall’attrice Ramona Gargano a chiudere la stagione dell’Officina dell’Arte il 27 aprile con “That’s amore”, una commedia più che degli equivoci, dell’equivoco: un errore provvidenziale che ridona speranza in tempi precari, una nota di fiducia con un carico di sana ironia.

    Sino al prossimo 2 Giugno, presso il botteghino del teatro “Cilea”, è possibile rinnovare l’abbonamento (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 17 alle 20), dall’11 Giugno al 13 Luglio (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 17 alle 20) e dal 3 Settembre al 21 (tutti i giorni dalle 10 alle 12,30 e 16,30 alle 19,30)si possono fare i nuovi abbonamenti mentre dall’11 Giugno al 21 Luglio vi è anche la possibilità di acquistarlo on line.

    Insomma, un cartellone da non perdere che denota un ulteriore e graduale salto di qualità della compagnia teatrale Officina dell’Arte.

    locandina Officina dell'arte

    Smile! you are on CityNow!