• Il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, ha ricevuto stamane a Palazzo Campanella Giovanna Campolo, neuropsichiatra infantile, di recente nominata Garante del Comune di Reggio Calabria.

    “La scelta del Comune di Reggio – dichiara Marziale – non poteva ricadere su personalità migliore. Siamo al cospetto di una donna che corrisponde perfettamente ai requisiti di un Garante, non solo formalmente, ma anche in termini di conoscenza specialistica della realtà dei bambini, fatta di problematiche non risolvibili soltanto con il cuore, alla quale assicuro il massimo dell’assistenza e della cooperazione”.

    Per il sociologo: “Un’istituzione che decide di darsi un Garante, è senza dubbio sensibile ai bisogni dei più piccoli e, per tale motivo, avverto il desiderio di ringraziare il sindaco Giuseppe Falcomatà, la sua giunta e il suo consiglio comunale, con l’auspicio che l’esempio possa essere seguito dalle altre città capoluogo, e non, della Calabria. Dotarsi di un adulto di riferimento comunitario, preposto a vigilare sulla corretta applicazione dei diritti dei bambini e degli adolescenti sul territorio, vuol dire dar voce a questi ultimi, agevolando la loro cittadinanza reale e non meramente cartacea”.

    “Auguro buon lavoro alla collega Campolo – conclude il Garante – nella certezza che avremo tante cose da fare insieme, prima fra tutte instillare nella società la cultura del diritto dei minorenni, affinchè del nostro ruolo, ad ogni livello, prima o poi non se ne abbia più bisogno. Solo allora potremo dirci società civile, oggi è difficile anche solo immaginarlo”.

    Smile! you are on CityNow!