• Marcello Fonte,  attore premiato con la Palma d’Oro a Cannes con il film di Matteo Garrone “Dogman” come miglior attore protagonista indossa per qualche ora le vesti di gelatiere dietro la vetrina della gelateria Cesare Pastry .
     Era un tranquillo Mercoledì pomeriggio fino a quando non è arrivato lui, classe 1978, Palma d’Oro a Cannes 2018, Marcello Fonte e sono subito battute e risate contagiose. Coni, coppette, brioches e bergamotto di Reggio Calabria sono stati testimoni dello svilupparsi di uno scambio di umor tra Marcello Fonte e Davide De Stefano .
    Marcello Fonte nato a Melito di Porto Salvo ma cresciuto nella periferia di Reggio Calabria, conosciuto da tutti come Marcellino a 22 anni ha deciso di lasciare la sua città e di trasferirsi a Roma per avvicinarsi alla recitazione. Lui minuto, magrolino e con dei grandi occhi sognanti colmi di desideri che con la sua tenacia e professionalità è riuscito a realizzare dopo una lunga carriera, umile gavetta tra teatro, cinema, tv e molto impegno sociale.
    Quest’anno al Festival di Cannes è riuscito ad avverare il suo sogno di brillare tra le stelle del cinema . Quando Roberto Benigni lo chiama sul palco per consegnargli la Palma per la migliore interpretazione maschile Fonte preferisce godersi quel momento unico e magico perciò attende prima di alzarsi dalla poltrona “pensavano che non avessi capito ma invece io volevo godermelo. La vita è piena di cose brutte. Facciamolo durare un pò di più mi sono detto. E ho contato fino a tre”.
    Il suo discorso di ringraziamento ha emozionato il pubblico e nelle sue parole “da piccolo, quando ero a casa mia, pioveva sopra le lamiere. Chiudevo gli occhi e mi sembrava di sentire gli applausi. Invece adesso li apro, e quegli applausi siete voi e c’è un calore che è come una famiglia”  possiamo solo comprendere la bontà d’animo di quest’uomo al quale auguriamo il meglio.
    Fonte, Mercoledì pomeriggio, con grande scioltezza e molta semplicità si è prestato  come testimonial del bergamotto di Reggio Calabria improvvisando una vera e propria gag con lo storico professore Pasquale Amato , ormai riconosciuto promotore del principe mondiale degli agrumi ,  e il maestro  Davide Destefano responsabile del progetto Italico che mira a valorizzare i prodotti e le lavorazioni  tipiche locali e nazionali.
    Bravissimo nelle vesti di gelataio lascia trasparire la sua grande umanità e generosità, Marcello Fonte ama la sua terra e non perde occasione per sponsorizzarne le eccellenze, chiede infatti all’artigiano di poter avere un albero di bergamotto di Reggio Calabria  a Roma a Palazzo Cinema dove cura un grande giardino , così da poter respirare il profumo della sua Reggio .
    La visita si chiude  con una buona granita,  e a sorpresa la Palma d’Oro di Cannes chiede addirittura  a Davide  di poter avere un autografo sulla maglietta ITALICO spiazzandolo totalmente  e dimostrando la sua grandezza nella semplicità. Grazie Marcello Fonte siamo veramente orgogliosi della Reggio che rappresenti.
    Un bel regalo per i 100 anni di Gelato Cesare.
    Smile! you are on CityNow!