• E’ arrivata la nuova stagione, si sono riproposti i vecchi problemi. Quelli dello stadio Granillo, in stato di abbandono per tutto il periodo estivo, adesso con necessità sempre più urgenti di intervento. E’ stato lo stesso delegato allo sport Giovanni Latella a dichiararci che l’amministrazione comunale non è più in grado di gestirne la sua funzionalità e per tale motivo diventa indispensabile un bando per la concessione a privati.

    Nel frattempo ci si è presentati ancora una volta con un terreno di gioco ai limiti della praticabilità ed anche in questa circostanza oltre a non essere stato un bel vedere, si è dovuto ingoiare l’ennesimo boccone amaro.

    stadio granillo manto erboso Reggina Vibonesestadio granillo manto erboso Reggina Vibonese

    Domenica sera, insieme ai tifosi della Reggina, tanti personaggi e diversi tifosi ospiti presenti allo stadio per assistere al match. Qualcuno garbatamente ed in maniera educata ci ha chiesto: “Ma ogni anno qui è sempre la stessa storia?”. Non nascondiamo di aver provato un pò di imbarazzo, insieme a risposte che abbiamo fatto fatica a trovare.

    Spiegando che la vicenda è complessa, che le casse del Comune sono vuote e che per recuperare i fondi di investimento per la sistemazione del manto erboso è stato complicato. Che da qualche stagione la Reggina ha rinunciato alla gestione dell’impianto per gli eccessivi costi e che allo stesso tempo dall’amministrazione comunale fanno sapere di non avere la possibilità di gestirlo.

    Rendendoci conto che dall’esterno la vicenda può apparire paradossale, la stessa persona ci ha ricordato che in quattro giorni il presidente Caffo lo aveva rimesso a posto per la finale tra la Vibonese ed il Troina. In quella circostanza il recupero del rettangolo di gioco è stato più semplice visto che il campionato della Reggina era appena finito, si discute semmai il totale stato di abbandono a partire da quel momento.

    M.F.

    Smile! you are on CityNow!