• Storie di violenza, dolore, soprusi. Ma anche storie di donne coraggiose, guerriere che hanno trovato la forze per uscire dalla spirale. Il libro “Violenza degenere” scritto dalle giornaliste Patrizia Maltese e Roberta Fuschi è una raccolta di testimonianze di donne che hanno subito violenza e che si sono rivolte al Centro Thamaia di Catania, dove altre donne le hanno aiutate a ribellarsi, a dire no attraverso percorsi di consapevolezza e autodeterminazione.
    Dice, Patrizia Maltese, una delle autrici “E’ un libro che, nonostante il dolore che racconta, vuole essere positivo perché parla di donne che c’è l’hanno fatta, che hanno vinto. E che possono dare tanto, attraverso le proprie storie, alle altre donne”.

    Come NUDM, in questo percorso scelto verso il 25 novembre, giornata internazionale per eliminazione della violenza contro le donne, crediamo sia importante ascoltare, attraverso gli scritti delle autrici, la testimonianza diretta di queste donne affinchè possano essere d’aiuto ad altre donne così come lo è stato per loro. Dare voce alle donne dunque, attraverso queste testimonianze senza filtro che rendono la realtà per quello ch’è ma, che grazie ad un percorso di autodeterminazione certamente lungo e doloroso, le ha portate a sconfiggere non solo la paura ma anche quel substrato culturale in cui il senso del possesso prevale su tutto e ch’è alla base di ogni violenza contro le donne.
    Ricordiamo anche che il 13 nov alle ore 15,30 ci sarà nell’aula bunker sita in Viale Calabria 1, la terza udienza del processo al branco di Melito PS. Noi, come abbiamo già fatto nelle altre udienze, saremo presenti con un presidio di solidarietà e vicinanza alla ragazzina abusata per oltre due anni. Rinnoviamo dunque alla cittadinanza tutta ed alle istituzioni l’invito ad essere insieme al noi e a metterci la faccia.

    23318485_652890008433428_947502247_n

    Fonte: NonUnaDiMeno Reggio Calabria

    Smile! you are on CityNow!