• Sempre più di frequente sentiamo parlare della pasta integrale e dei suoi benefici: improvvisamente salita alla ribalta, oggi questa tipologia di pasta dimostra di essere una delle preferite dai consumatori italiani.

    Pasta integrale e differenze con gli altri tipi

    Le differenze che separano la pasta integrale dalle altre tipologie sono diverse. Innanzitutto la pasta della prima categoria vanta un procedimento di preparazione della semola privo di qualsiasi operazione di raffinatura. Le paste a base di farina bianca, invece, vengono sottoposte a raffinazione e perdono sia il germe, sia la crusca: cosa che invece non accade con la pasta integrale. Inoltre, quest’ultima conserva non solo la crusca e il germe, ma anche l’endosperma. Un altro vantaggio, derivante dalla mancata raffinazione, riguarda le proprietà nutrizionali: la pasta integrale le mantiene intatte, dunque possiede livelli di fibre e proteine di molto superiori alla pasta comune. Naturalmente nella pasta integrale si trovano anche altri elementi nutrizionali importantissimi: i polifenoli, le vitamine, l’acido fitico e i beta-glucani. Il mix di queste sostanze conferisce alla suddetta pasta una serie di proprietà benefiche per l’intestino, per il cuore e per il peso.

    Con quali alimenti si sposa la pasta integrale

    La pasta integrale si sposa alla perfezione con una serie di alimenti: ad esempio le salse a base di formaggi erborinati, ideali per dare corpo al piatto. Anche le verdure sono perfette, perché aggiungono un elemento croccante o tenace, così come i frutti di mare. La regola della croccantezza vale anche per i pistacchi e per le mandorle, insieme ai capperi e alla lattuga. Altri alimenti ideali da abbinare alla pasta integrale sono i pomodori pachini, il prosciutto, i peperoni e la menta. Una citazione la meritano anche gli agrumi, la coda di rospo e la zucca. Si chiude con qualche consiglio sulla cottura: meglio interrompere la cottura a due terzi e coprire la ciotola con la pellicola, completandola “a secco”.

    Una ricetta sfiziosa: pasta integrale con gamberetti e zucchine

    Una delle migliori ricette è la pasta integrale con gamberetti e zucchine. Per la preparazione di questo piatto occorrono anche le mandorle tostate, la menta fresca, l’aglio, il basilico e infine olio, sale e pepe. Servono circa 500 grammi di pasta integrale, è consigliabile scegliere una marca di fiducia che garantisca il giusto grado di cottura, tra le tante in commercio possiamo pensare ad esempio alla pasta La Molisana, che presta particolare attenzione alla selezione dei grani da macinare. Passiamo ora alla preparazione di questa gustosa ricetta. Il primo passo è la pulizia e il taglio delle zucchine: meglio tagliarle ad uno spessore di massimo 3 millimetri, cucinandole poi sulla griglia per 10 minuti circa e tagliandole successivamente a tronchetto. Poi si passa ai gamberetti: bisogna separarli dal guscio, lavarli e asciugarli con attenzione, per cuocerli in seguito sulla griglia. Infine occorre unire i gamberetti cotti e le zucchine, arricchendoli con olio, sale, pepe, aglio, menta e basilico. Nel frattempo occorre preparare la pasta: gettarla in abbondante acqua salata e scolarla poco prima del tempo di cottura lasciandola leggermente al dente, unirla al composto e servire.

    Grazie a questi consigli, potrete gustarvi un magnifico piatto di pasta integrale con gamberetti e zucchine: una meraviglia non solo per il palato, ma anche per la salute.

    Smile! you are on CityNow!