• Ci si aspettava un grande spettacolo, è così è stato. Il concerto di ieri sera al PalaCalafiore di Reggio Calabria con protagonista assoluto Gianni Morandi non ha deluso le aspettative. In migliaia hanno assistito a un’esibizione di circa due ore e mezza, fatta di vecchi e nuovi successi che hanno ancora saputo incantare e richiamare un pubblico davvero trasversale: sono state infatti almeno quattro le generazioni rappresentate dai presenti, completamente in delirio nel corso di tutta questa grande festa della musica che è stata l’unica tappa calabrese del tour “d’amore d’autore”, organizzata dalla Esse Emme Musica.

    Una quarantina i brani presentati in scaletta, dagli evergreen “Occhi di ragazza”, “La fisarmonica”, “Uno su mille ce la fa”, “Scende la pioggia”, “Non son degno di te”, “Se perdo anche te”, ai più recenti “Dobbiamo fare luce” e “Una vita che ti sogno” tratti dall’ultimo album, che dà il titolo al tour e che sta registrando record su record.

    Prima di salire sul palco del PalaCalafiore, Gianni Morandi ha incontrato nei camerini il sindaco della Città Metropolitana, Giuseppe Falcomatà, il promoter Maurizio Senese della Esse Emme Musica e il maestro orafo Michele Affidato che ha consegnato al cantante il premio Pitagora d’Argento.

    Proprio in questa occasione, Morandi ha voluto affidare al promoter Senese un suo messaggio per i tanti calabresi che lo seguono da sempre: «Sono circa dieci anni che mancavo dalla Calabria. Nel 2018 addirittura ci vengo due volte, con altrettanti concerti: sono felice, vuol dire che la Calabria mi ama. Vi aspetto tutti, con lo stesso calore dimostrato a Reggio Calabria, il 19 luglio alla Summer Arena di Soverato. Ci conto!».

    Fonte: Essemusica Info

    Smile! you are on CityNow!