• Dopo il successo della sessione estiva, prosegue il festival internazionale “Reggio chiama Rio”, nato dalla collaborazione tra il Comune di Reggio Calabria, con il suo Festival “Alziamo il Sipario” e Shownet srl con “Fatti di Musica” il festival del miglior live d’autore nazionale ed internazionale diretto da Ruggero Pegna. La Sessione invernale prevede due grandi eventi presso il Teatro Comunale “Francesco Cilea”: il concerto di Gilberto Gil e Cortejo Afro, unica tappa in Italia ed il concerto di Yamandu Costa, uno dei maggiori talenti della chitarra brasiliana.

    Yamandu Costa è un riferimento mondiale nell’interpretazione della musica brasiliana, che domina e ricrea ad ogni sua performance e nelle sue composizioni. Il suo strumento principe è la chitarra a sette corde, strumento particolare usato, in Brasile, principalmente nel Choro e nel Samba. La sua creatività musicale lo ha portato ad esplorare tutte le possibilità della chitarra a 7 corde, rinnovando vecchi temi e creando proprie composizioni appassionate e coinvolgenti.

    Yamandu si cimenta in diversi stili e a ragione di questa sua grande versatilità è impossibile identificarlo con
    un solo genere musicale; suona dal Choro alla musica classica, ma è anche un gaùcho pieno di milonghe, tanghi, zambas e chamané. E’ un “mix” di tutti questi stili e riesce a creare interpretazioni di rara intensità con la sua chitarra a 7 corde, giustificando così il significato in tupi-guarani (lingua dei nativi indiani-brasiliani) del suo bel nome, Yamandu, “il precursore delle acque”.

    Data dell’evento: 28 novembre 2017, Reggio Calabria, Teatro Comunale Francesco Cilea
    Prezzi e settori:
    Poltronissima centrali euro 30;
    Poltrona laterale euro 25;
    Palchi centrali 1° e 2° livello euro 25;
    Palchi laterali 1° e 2° livello euro 20;
    Palchi 3° livello euro 20;
    loggione (al momento non in vendita)

    Biografia dell’artista
    Figlio della cantante Clari Marcon e del chitarrista e trombettista Algacir Costa, leader del gruppo “Os Fronteiriços”, Yamandu Costa apprende da giovanissimo l’uso della chitarra a sette corde esibendosi a soli 17 anni a San Paolo al Circuito culturale della Banca del Brasile, prodotto dallo Studio Tom Brasil, dove fu riconosciuto come rivelazione della chitarra brasiliana.

    Rivelando una profonda intimità con il suo strumento e un linguaggio musicale senza frontiere, ha calcato i palchi più importanti del Brasile e del mondo, partecipando ad importanti festival, vincitore dei più importanti premi di musica brasiliana. Nel 2010, il CD Luz da Aurora con Hamilton de Hollanda è stato nominato per il Grammy Latino.

    Nel 2012 ha vinto a Cuba il Premio Internazionale del Cubadisco con il CD Mafuá e una menzione del premio ALBA con il CD Lida. Yamandu si è esibito praticamente in tutto il mondo, collaborando in qualità di solista in importanti progetti con Orchestre Sinfoniche, in Brasile ma anche in Francia nell’Orchestre de Paris e l’Orchestre National de France, diretta da Kurt Masur.

    Share on FacebookTweet about this on Twitter

    Locali consigliati