• Bruno Munari formalizza l’idea di un’arte che, nei processi di conoscenza, coinvolge non soltanto la vista ma tutti i sensi. Seguendo il suo pensiero negli spazi di Technè, solitamente riempiti di immagini e forme contemporanee, si trapianta il suono di strumenti acustici in legno, individuando nel materiale di costruzione il medium d’elezione tra diversi mondi sensibili.
    Per quattro sere la galleria accoglie il talento di giovani musicisti, gli echi sensoriali di luoghi “lontani” e l’attenzione di coloro che vorranno condividere un’esperienza sinestetica.
    Il secondo incontro di Venerdì 21 Aprile sarà in compagnia del violoncello di Ludovica Cordova.

    Wood, affabulazione in quattro movimenti
    Venerdì 21 Aprile dalle ore 18:30
    Techne Contemporary Art · Reggio Calabria

    Share on FacebookTweet about this on Twitter

    Locali consigliati