• INSIDE OUT: come trasformare l’emozioni in un
    musical.
    INSIDE OUT però non è un musical tradizionale ma un MUSICAL INTERATTIVO.
    Vogliamo sperimentare e proporre uno spettacolo che, oltre al classico musical con attori, cantanti,
    ballerini e artisti vari, offre al pubblico un divertente gioco di interazione con i personaggi e la storia, tale
    da catturare l’attenzione dei bambini per tutto lo spettacolo.
    Descrizione e trama.
    L’intenzione è quella di proporre un modo innovativo per avvicinare il mondo del teatro ai bambini, in questo
    caso non solo ai bambini che frequentano il nostro corso ma anche a tutti i bambini che partecipano alla
    visione del musical. L’obiettivo è quello di trasmettere dei messaggi, sensazioni ed emozioni ispirandoci ad
    una storia disneyana, appunto INSIDE OUT, che ha riscosso moltissimo successo tra adulti e bambini proprio
    per la genialità utilizzata dagli autori nel rappresentare sentimenti importanti, a volte positivi altri negativi,
    con estrema semplicità.
    La storia è quella di una bambina che a causa del lavoro del padre dovrà cambiare totalmente vita
    trasferendosi in una nuova città e che, alla gestione della nuova situazione, si aggiunge la gestione, ancora
    più complicata, delle sue emozioni, vere protagoniste di questa storia, che convivono al centro di controllo
    della sua mente guidando le azioni giornaliere della bambina, ma non essendo affatto d’accordo tra di loro
    su come affrontare questo cambiamento.
    Le 5 emozioni base la GIOIA, la RABBIA, la TRISTEZZA ,Il DISGUSTO e la PAURA sono reali , sono dei personaggi
    hanno pensieri e caratteri diversi , interagiscono tra di loro e con il pubblico, ma soprattutto influenzano le
    scelte della piccola Raily e ci fanno riflettere su come è inevitabile passare dal disgusto per poter assaporare
    la gioia del gusto, o che la paura ci fa essere prudenti, che la rabbia rappresenta lo sfogo e la tristezza ci aiuta
    a crescere imparando ad accettare anche ciò che ci rende tristi.
    GIOIA, l’emozione predominante, imparerà ad amalgamarsi con le altre emozioni cercando l’equilibrio che
    porterà la piccola Raily ad affrontare nel miglior modo possibile il “cambiamento”.
    Argomentazioni complesse come controllo delle emozioni, ricordi, memoria a lungo termine saranno
    affrontati con la leggerezza dei dialoghi dei personaggi, l’utilizzo delle luci e colori che identificano ogni
    emozione, con musiche e balli e diverse interazioni con il pubblico.

    Share on FacebookTweet about this on Twitter

    Locali consigliati