• A causa delle condizioni meteo di domenica 24 settembre, il concerto conclusivo dell’iniziativa ‘Gospel Day’ sarà effettuato al chiuso presso l’Auditorium del Centro Civico “A. Ciprioti” di Arghillà – Auditorium della Scuola Radice – Alighieri.

    Il ‘concerto sotto le stelle’ che vede la presenza di Knagui, artista di fama internazionale, indipendente, grande docente e direttore corale, nato e cresciuto a York (Pennsylvania, USA) dove la ricca scena musicale gli ha permesso di sviluppare, fin da ragazzo, il proprio talento lavorando in differenti contesti. “Sono cresciuto tra chiesa e famiglia, con regole molto rigide: non si poteva ascoltare nulla che non fosse gospel. Ma ora sono felice che il mio talento si sia sviluppato in chiesa”.

    Come artista Knagui si è esibito davanti a audience entusiaste sia in USA che in Europa, apparendo sul palco prima con la sua madrina, la leggenda gospel Twinkie Clark, e poi con alcune icone del gospel come Bob Singleton, Hezekiah Walker,Fred Hammond,Dorothy Norwood.

    I suoi seminari sono dedicati a vari livelli di destinatari e spaziano su diversi argomenti nell’ambito della tecnica musicale, conduzione corale e vocalità gospel. KNAGUI sostiene che il proprio essere un “artista gospel” si esprime al meglio soprattutto quando può insegnare a un coro e condividere con i partecipanti al workshop non solo parti, canzoni e musica, ma soprattutto infondere la passione e la profondità del messaggio che il gospel porta con sé.

    Chi lo ha conosciuto può testimoniare che riesce a farlo sempre, con il bagaglio professionale di conoscenze e di tecnica, con l’approccio entusiasta ed amichevole, lo spirito appassionato ed il carisma che lo contraddistinguono e che già in migliaia di persone, facenti parte del popolo di cori e di cantanti, professionisti o meno, appassionati di gospel, hanno potuto apprezzare alle sue lezioni e seminari in passato.

    Secondo Knagui “cantare” è frutto di una equilibrata consapevolezza, coordinamento e precisione.

    Nonostante la sorpresa e il cambio dell’ultimo momento, il cattivo tempo permette al tanto atteso concerto di spostarsi in un’accogliente struttura che, grazie a questa occasione, sarà riscoperta e valorizzata.

    gospel day

    Smile! you are on CityNow!