• di Vincenzo Comi – Organizzazione perfetta. In pieno stile tedesco. Il convegno di questa mattina del 68esimo meeting annuale della DRV, che si sta svolgendo in queste ore a Reggio Calabria ed in programma fino al 14 ottobre, rappresenta uno degli eventi più importanti degli ultimi anni. Una macchina organizzativa finora impeccabile che ha mostrato il valore della Germania nonchè la professionalità degli operatori turistici tedeschi, maniaci di precisione e puntualità e desiderosi di un turismo esperienziale.

    La Calabria ospita dunque uno degli appuntamenti più ambiti in Europa per quanto riguarda la “visibilità” delle nuove destinazioni turistiche e che avrà ricadute anche sul resto del territorio regionale con prospettive di crescita nel settore turistico del 15-20%.

    La Calabria è uno scrigno di rarità“. Sono queste le prime parole del presidente della Regione Calabria, On. Gerardo Mario Oliverio.

    L’evento di questi giorni rappresenta un’occasione per rafforzare i già solidi rapporti tra l’Italia e la Germania, il più importante interlocutore sul piano degli scambi economici e commerciali . L’attenzione europea per la Calabria è in continua crescita. Antiche varietà di frutta ed ortaggi con oltre 300 varietà di vitigni. La nostra terra è genuina come affermato dal presidente del DRV. La Calabria è la patria della dieta mediterranea, è un’altra Italia ancora da scoprire, è la Magna Grecia, terra di antichi miti, è la terra dei Bronzi di Riace, la terra in cui si parla ancora la lingua greca“.

    Il presidente Oliverio continua ad elogiare la Calabria e le sue ricchezze evidenziando alcuni aspetti critici del passato.

    L’interesse turistico verso la montagna calabrese è in continua crescita e le condizioni climatiche particolarmente miti ci consentono di lavorare per un allungamento delle stagioni turistiche. “Un inverno caldo come il latte”, così  un importante poeta definiva la Calabria. Abbiamo tre parchi nazionali, Pollino, Sila ed Aspromonte. Paradossalmente il ritardato sviluppo ed il passato isolamento di alcune aree di questa regione diventano ora un valore aggiunto in cui si può accedere dalle principali città tedesche ed europee”.

    Altro tema caldo, quello degli aeroporti e del sistema aeroportuale calabrese. Il presidente Oliverio spiega come “In questi anni abbiamo investito per rendere più accessibile la Calabria creando le condizioni per rilanciare i collegamenti. L’aeroporto di Lamezia è collegato con 16 destinazioni nella sola Germania con un numero totale di 1500 voli”.

    Infine la valorizzazione dei borghi calabresi e due ‘chicche’ che testimoniano l’ospitalità tipica calabrese nonchè l’amore per il folclore, sentimento condiviso anche dai tedeschi.

    Abbiamo in corso un imponente progetto di valorizzazione dei borghi per incentivare la nascita di strutture per l’ospitalità diffusa e per dare una risposta alla filosofia del turismo esperienziale. Un progetto strategico che permette di avvicinare al meglio anche il nostro patrimonio storico ed architettonico. Infine due note di colore – rivolgendosi ai 600 operatori del turismo – Il dolce tipico calabrese a base di fichi d’india che avete gustato ieri a piazza Italia è stato creato dai migliori maestri dolciari appositamente per l’evento porterà il nome ‘DRV‘. Dal 24 ottobre al 4 novembre inoltre sono lieto di informarvi di un ulteriore piacevole tassello che unirà la nostra regione al vostro paese. Rende ospiterà l’October Fest in gemellaggio con la città di Monaco di Baviera“.

    IMG_3419 (1)

    Smile! you are on CityNow!