mattia milea

“Dalla Calabria alle Langhe” i periodi più bui della storia narrati dalla reggina Mattia Milea

  • Come ogni domenica CityNow torna con un nuovo appuntamento della rubrica #InsideTheBook proponendovi un libro da leggere. A far da protagonista questa settimana «Dalla Calabria alle Langhe il combattente Malerba racconta la sua lotta partigiana» di Mattia Milea.

    Ancora una volta un’autrice nostrana, che ha vissuto Reggio Calabria in tutta la sua totalità. Mattia Milea è nata nel 1970 a Reggio Calabria, dove tuttora risiede. Ha insegnato nei corsi “Formazione formatori” per l’Università Mediterranea di RC. Attualmente è docente di Lingua Inglese negli istituti di istruzione secondaria della Provincia di Reggio Calabria e di Mediazione Linguistica Orale Francese presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici “Don D. Calarco” di Catona (RC).

    Le sue traduzioni sono state pubblicate in diverse riviste scientifiche internazionali, con le quali ha pubblicato degli articoli concernenti la traduzione quasimodiana di William Shakespeare e delle recensioni critiche su Theodore Dreiser e William Golding. L’Accademia dei Micenei le ha conferito un Riconoscimento Speciale per la brillante traduzione in stile di alcune poesie pubblicate nell’antologia “Romanta 2005 – poesia come sogno che diventa realtà”, in quattro lingue.

    Un talento reggino che ha dato vita ad un capolavoro di narrazione che girato in lungo e in largo la Calabria con le sue presentazioni.

    Dalla Calabria alle Langhe” narra la storia di Pasquale Brancatisano, contadino calabrese, cresciuto a Samo di Calabria, diventato soldato dell’esercito di Mussolini, fuoriuscito dopo l’8 settembre ’43 ed infine partigiano col nome di battaglia “Malerba”.

    La scrittrice reggina con la sua penna traccia il ritratto di un’epoca difficile attraverso il vissuto del partigiano calabrese.

    Un viaggio che non si ferma alla regione italiana, ma che dal Montenegro arriva alla Francia alle Langhe, Malerba e Mattia Milea raccontano la storia di un Paese sbandato e di un’Italia ancora tutta da costruire. Lotte, Resistenza, grandi amicizie, ideali, sogni e Liberazione si rincorrono all’interno della coscienza di un uomo che ha scelto di stare dalla parte della libertà e dell’eguaglianza contro i soprusi e la dittatura.

    Una ricostruzione biografica che ha quasi dell’impossibile, ma che diviene realtà grazie all’incontro di questi due personaggi che svelano la verità, a volte nascosta, dei libri di storia.

    Seconda Guerra Mondiale, fascismo, nazismo e Resistenza, questi i punti cardine di un volume da leggere con attenzione e non con la foga che contraddistingue la lettura di un romanzo moderno.

    Dalla Calabria alle Langhe” è il racconto di una stagione, quella italiana della prima metà del ‘900, e di una vita, quella di Malerba, che conquista il palcoscenico della letteratura calabrese.

    Grazie alla bravura della scrittrice sarà possibile infatti rivivere i boschi delle Langhe, incontri straordinari con gli uomini e le donne del luogo, gli scontri a fuoco, le grandi corse attraverso valli e montagne e l’inquietudine e la paura di vivere un momento così difficile.

    Mattia Milea nella sua fatica letteraria racconta una storia nuda e cruda che però andava narrata, per rimanere impressa nero su bianco affinché nessuno dimentichi errori e imprese del passato.

    COPERTINA-Dalla-Calabria-alle-Langhe1-990x1350

    Smile! you are on CityNow!