• Buon sangue non mente. Il papà un talentuoso trequartista cresciuto nel settore giovanile della Reggina e passato al Milan perchè fortemente voluto dalla società rossonera che in quegli anni novanta, si guardava parecchio in giro alla ricerca di prospetti italiani di grande qualità.

    Francesco Cozza le cose migliori della sua carriera poi, è tornato a farle con la maglia della Reggina, conquistando due promozioni in serie A, indimenticabile e storica quella del 13 giugno del 1999.

    Dicevamo buon sangue non mente, perchè oggi in campo, con la maglia della Lazio, c’è il primo dei due figli dell’ex capitano amaranto, Francesco Cozza Junior, classe 2006, che gli esperti assicurano di interessanti prospettive.

    “Mi rivedo molto in lui”, dice Ciccio Cozza. “Gioca nel mio stesso ruolo e calcia in maniera identica a come lo facevo io alla sua età. Fisicamente, però, è strutturato molto meglio, io crescevo gracile. Ha da poco concluso il campionato Esordienti con la Lazio, guarda caso la squadra per la quale da sempre ho simpatizzato. C’è stato un momento in cui il mio passaggio ai biancoazzurri sembrava fatto ed invece poi andai al Siena.

    Oggi Francesco è in vacanza qui con me a Reggio, non lo assillo, dovrà crescere calcisticamente in maniera serena, vedremo in futuro”.

    Smile! you are on CityNow!