• Il merito è del Maestro Pasticciere Pietro Galea (Titolare del Bar Perla presso Natile Nuovo, RC), il quale ha vinto il Primo Premio grazie al suo semifreddo, dal titolo “Abbraccio con i cugini”, capace di parlare di sé, dei suoi ricordi e di valorizzare non solo le eccellenze Calabresi della locride, in particolare usando il buonissimo Greco di Bianco della Cantina Viglianti (un passito da meditazione, punta di diamante tra i prodotti calabresi) e lo Stomatico (biscotto tipico calabrese che lui realizza seguendo la ricetta tradizionale tramandatagli dalla madre), ma anche i prodotti delle regioni della Puglia e della Sicilia.

    La giuria era così composta: Giuseppe Russi (Presidente di Giuria- Campione del Mondo di Pasticceria FIPGC), Manuela Taddeo (Campionessa italiana Cake Design FIPGC), Barbara Borghi (Campionessa italiana Pasticceria FIPGC), Cesare Sciambarruto (Delegato Provinciale FIPGC, Responsabile esposizione Massa Carrara), Giuseppe Chico (Equipe Eccellenze FIPGC) ed Elena Domanico (Ledy Chef ACP BAT, Federazione Italiana Cuochi Provincia di Baretta Andria Trani).

    I giudici hanno premiato, meritatamente, con il Primo Posto il dolce “Abbraccio con i Cugini” rimanendo incantati dalla maestria con la quale Pietro Galea ha saputo esaltare i sapori dei prodotti tipici creando un dolce moderno che al palato regala un Epifania di sapori.

    Anche la Brochure descrittiva del dolce, realizzata dall’Architetto Varacalli Attilio (anche lui calabrese), ha ricevuto un grande apprezzamento da parte della giuria, totalizzando 25 punti su 25 disponibili.

    Il dolce veniva così presentato dalla brochure:

    “L’amore per la propria terra e per i prodotti che essa dona è alla base di tutta la produzione del maestro pasticciere Pietro Galea.

    Dalla continua ricerca e voglia di valorizzare i prodotti tipici nasce “Abbraccio con i Cugini” che vuole essere un omaggio non solo alla sua terra ma anche alla Sicilia e alla Puglia.

    I Cugini sono appunto loro, gli abitanti delle vicine regioni dai quali prende in “prestito” le eccellenze che rendono questo prodotto unico.

    Chiunque l’assaggi non può che essere rapito dalla sua delicatezza e freschezza.

    Il perfetto incontro tra la ricotta e il biscotto tipico Calabrese “Stomatico” (prodotto con olio d’oliva eccellenza anche della Puglia) è sorretto ed esaltato dal prodotto principe della locride: il “Greco di Bianco” (un passito da meditazione) della Cantina Viglianti.

    L’utilizzo della ricotta di pecora è il collegamento ideale tra Calabria e Sicilia. Quest’ultima è omaggiata con la crema di “Pistacchio di Bronte”.

    Il “Caramello” utilizzato sia nella creazione dello “Stomatico” (di cui è realizzato il croccante) che nella glassatura decorativa (per la realizzazione della quale è diventato “Caramello Mou”) ha lo scopo di portarvi nel mondo del Pasticciere Pietro Galea, tra i suoi ricordi d’infanzia: quando, faceva colazione e merenda con lo “Stomatico”, delizia realizzata, seguendo la centenaria tradizione, dalla madre. Il ricordo di bimbo, nato in una famiglia di commercianti nel ramo dell’alimentazione da fine 1800, diventa giocoso, raccontando di quando andando a

    scuola, o semplicemente giocando con gli amici mangiava le caramelle mou.

    Conclude con un omaggio alla Puglia usando le Mandorle Regina, prodotto d’eccellenza pugliese.

    “Abbraccio con i Cugini”, quindi, non è solo un viaggio nella Calabria e nella Locride ma anche nel mondo e nei ricordi di Pietro Galea, con un pensiero sul ciclo della vita rappresentato, simbolicamente, dalla decorazione a cerchi. Il cerchio simboleggia l’infinito scorrere del tempo e la continua rinascita positiva rappresentata dal colore oro.

     

    Galleria Fotografica

    Smile! you are on CityNow!