• Si  è concluso ieri , il  Salon du Chocolat che si è svolto a Milano dal 16 al 18 febbraio.
    Nata 23 anni fa a Parigi la kermesse ha permesso a food lovers, intenditori e professionisti di assaggiare, sperimentare e scoprire le diverse sfumature del cioccolato, un’occasione unica per radunare i maitre chocolatieri e le eccellenze del settore in una kermesse ricca di eventi, show e cultura.
    Del resto si sa, “9 persone su 10 amano il cioccolato. La decima mente” (John Tullius). Qui Artigiani, chef e pasticcieri italiani e internazionali hanno  presentato  le proprie creazioni agli oltre 45mila visitatori. Il meglio del cioccolato nazionale negli oltre 8000 metri quadri dedicati alla manifestazione. Il pubblico ha potuto scoprire la provenienza delle fave di cacao più pregiate e i processi di creazione del cioccolato, oltre ad imparare abbinamenti usuali e insoliti con vini, pietanze e spirits.
    Tantissimi gli show cooking, all’interno dell’area agorà di fermento cacao dove i gelatieri nazionali di varie regioni di conpait gelato, abbinati a cioccolatieri storici nazionali hanno proposto diverse preparazioni partendo da masse di cacao. Naturalmente non poteva mancare la Calabria con Davide Destefano (gelateria Cesare) che ha reinterpreto la celeberrima foresta, cioccolato della storica fabbrica di cioccolato partenopea Gay Odin, realizzandone due versioni, una al latte e una fondente.
    image1
    Quest’ultima accompagnata da una voluttuosa variegatura di mandarino e bergamotto di Reggio Calabria ha deliziato  deliziato i palati dei numerosi intervenuti ad ascoltare il maestro gelatiere che  ha potuto illustrare anche le proprietà terapeutiche del principe mondiale degli agrumi sempre più apprezzato e conosciuto.
    image7
    Smile! you are on CityNow!