• di Vincenzo Comi – Riflettori nuovamente puntati su Scilla. Un weekend da tutto esaurito ha visto il centro storico di San Rocco e Marina Grande (Scilla Marina) piacevolmente invasi da turisti provenienti dall’intera provincia. Un vero e proprio fiume di gente che ha animato il nuovo lungomare di Scilla e la vicina Chianalea, autentico gioiello del nostro territorio. Un weekend di sole che ha quindi aperto con largo anticipo la stagione primaverile. Ma Scilla è davvero pronta ad accogliere un flusso così importante di turisti già a metà marzo?

    Secondo alcuni visitatori no. Sono ancora poche infatti le attività aperte e quelle già operative non ‘sopportano’ un carico così importante di turisti tanto da dover attendere alcune ore prima di trovare un tavolo libero. Sul Lungomare poi nessuna pedana o chiosco aperto. Niente tavolini, né sedie. Il Lungomare, decisamente più pulito e ordinato rispetto al passato, rimane tuttavia privo, al momento, di qualsivoglia attività ricettiva all’aperto.

    Con l’entrata in vigore della nuova legge, gli operatori turistici e le attività commerciali, che intendono occupare il suolo pubblico per oltre 120 giorni, dovranno presentare la domanda presso i nostri uffici tecnici per attenere l’autorizzazione paesaggistica. Il decreto del 6 aprile 2017 – spiega il sindaco Pasqualino Ciccone – determina l’elenco degli interventi liberalizzati e quelli soggetti a procedura semplificata”.

    Il nuovo regolamento, proposto dal Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, individua dunque gli interventi sottoposti ad autorizzazione paesaggistica semplificata e quelli esclusi (realizzabili senza l’autorizzazione). Il dpr introduce modifiche in termini di semplificazione alla normativa vigente in materia di autorizzazione paesaggistica e abroga il vecchio regolamento 139/2010.

    Ecco perché in questo primo weekend di sole il Lungomare di Scilla è sembrato più spoglio del solito. I titolari delle varie strutture, soprattutto quelle del quartiere Marina Grande, preferiscono, per ovvi motivi, sfruttare l’occupazione suolo (senza bisogno di autorizzazioni di 120 giorni) durante i mesi estivi.

    Per ottenere i permessi e le autorizzazioni oltre quel periodo è necessario presentare la domanda presso i nostri uffici tecnici – continua il sindaco Ciccone – Il nostro interesse, come amministrazione comunale, è quello di restituire decoro e benessere. Il rispetto delle regole e il concetto di bellezza deve prevalere su tutto. Abbiamo lavorato giorno e notte per ottenere risultati importanti. Ad oggi Scilla ha un nuovo Lungomare non invaso da strutture abusive. Nonostante i danni subiti dalle mareggiate di questo inverno siamo riusciti ugualmente a restituire decoro e splendore alla nostra cittadina”.

    Se è vero che Scilla ha acquistato maggiore eleganza, grazie al suo nuovo Lungomare e grazie alla rimozione delle strutture ed attività abusive (come le bancarelle) è vero anche che i turisti ed i visitatori vogliono trovare attività aperte tutto l’anno, possibilmente all’aperto e fronte mare.

    Faremo diventare Scilla una cittadina invidiata dall’intera Calabria e apprezzata all’estero e nel mondo. Abbiamo iniziato questo percorso virtuoso nel 2015. Il nostro obiettivo è quello di permettere agli operatori turistici di allungare la stagione estiva ma nel rispetto delle regole e delle normative vigenti. A fine anno inizieranno i lavori per la realizzazione di due grandi parcheggi. Il primo parcheggio multipiano di 600 posti vicino l’Ostello della Gioventù, lato Villa San Giovanni, e l’altro di 90 posti lato Chianalea”.

    Scilla ha bisogno di strutture importanti come queste. Così come avviene in tutti i posti turistici al mondo, i visitatori devono avere la possibilità, 365 giorni l’anno, di poter godere delle bellezze e ricchezze del territorio, magari con qualche tavolino in più all’aperto.

    Ad ottobre si terrà a Scilla il prossimo meeting della Deutscher ReiseVerband, l’associazione degli operatori turistici tedeschi che ha deciso di tenere il suo prestigioso meeting annuale, tra le fiere turistiche più rinomate in Europa, giunto quest’anno alla sua sessantasettesima edizione. Oltre 1000 operatori del settore visiteranno la nostra terra. Saremo pronti ad accoglierli al meglio”.

    Smile! you are on CityNow!