• Si è tenuta questa mattina presso la sala Conferenze del Terminal Bus di Largo Botteghelle la conferenza stampa di presentazione del progetto di collaborazione tra ATAM SpA e Banca Etica.

    Sono intervenuti l’avv. Armando Neri, Vice Sindaco Città di Reggio Calabria, la dott.ssa Simona Spagna, consulente finanziario “Banchiere Ambulante” di Banca Popolare Etica per le provincie di Reggio Calabria e Vibo Valentia, il dott. Francesco Perrelli, Amministratore Unico ATAM SpA,  il dott. Giuseppe Sgarlato, Responsabile Area Contabilità, Bilancio e Amministrazione del Personale ATAM SpA.   e la dott.ssa Simona Argento, Ufficio Marketing ATAM SpA.

    Banca Etica, com’è noto, è nata per gestire risorse finanziarie di famiglie, persone, organizzazioni, società ed enti, orientando i loro risparmi verso la realizzazione del bene comune della collettività.

    Grazie a questa sinergia tra ATAM e Banca Etica stiamo andando verso la concretizzazione di passaggi significativi per ATAM, con positive ricadute sulla qualità nella gestione dei servizi da essa erogati.

    E’ stato avviato, infatti, l’iter per l’affidamento bancario del consorzio Tr.In.Cal., concessionario del servizio di trasporto pubblico  gommato per il territorio della Città Metropolitana e di cui l’azienda di trasporto reggina detiene il 90% delle quote, grazie al quale si contribuirà alla regolarizzazione dei pagamenti di ATAM. E già un primo tangibile risultato si è avuto  proprio oggi: ATAM, grazie a questa intesa e alla fiducia che Banca Etica le ha accordato, ha ottenuto una immediata disponibilità finanziaria che, nelle more dell’accredito delle spettanze da parte della Regione Calabria, le ha consentito di saldare gli stipendi dei suoi dipendenti relativi al mese di aprile.

    Ma l’intesa tra ATAM e Banca Etica non si limiterà a questo: sarà, anche, un occasione per mettere in pratica forme di convenzione commerciale grazie alle quali anche i singoli dipendenti e collaboratori potranno beneficiare di condizioni particolari per l’accesso agli strumenti bancari proposti da Banca Etica.

    Un segnale, dunque, importante per l’Azienda di Trasporto Pubblico reggina che, è come ben si ricorderà, solo due anni fa era a serio rischio fallimento. Che le consentirà di proseguire le sue attività con minori affanni, in attesa che la Regione Calabria decida di procedere ad una più celere erogazione del contributo, che attualmente avviene con cadenza trimestrale posticipata rispetto all’erogazione del servizio.

     

    Smile! you are on CityNow!