• Nell’incontro – che si terrà sabato 13 ottobre 2018 presso la sede dell’Associazione Universalia, in via Treviso 41 a Reggio Calabria – Andrea Casella intende offrire, attraverso un seminario, il proprio contributo alla comprensione del pensiero mitico in chiave cosmico-astronomica, collocandosi nel solco di studi armai classici, seppure poco battuti, quali quelli di Giorgio de Santillana e Hertha von Dechend.

    La domanda cui si cerca di rispondere è, ancora una volta, la seguente: “È possibile che il significato originario dei miti fosse di carattere cosmologico?”.

    Seguirà aperitivo. E’ gradita la prenotazione. Per prenotarsi o per avere maggiori informazioni telefonare al 3881124983.

    Andrea Casella esercita la professione di avvocato, è studioso di filosofia, mitologia, simbologia e letteratura fantastica.
    Nel dicembre 2015 pubblica con Zenzero Edizioni una raccolta di racconti di genere weird intitolata Terra incognita e altri incubi. Una seconda raccolta, intitolata La faccia oscura della Luna, pur avendo suscitato l’interesse di alcune case editrici, è rimasta inedita.

    Suoi lavori sono apparsi anche su alcune antologie specialistiche come Le radici del Terrore (BraviAutori, 2015), edita in occasione del 125° anniversario della nascita di H. P. Lovecraft, nonché ne L’estremo approdo (Sensoinverso Edizioni, 2016) e Un penny dall’Inferno (Sensoinverso Edizioni, 2017). Si è aggiudicato la decima Hypnos Weekly Selection, nell’ambito di un contest indetto dalla Hypnos Edizioni, con il racconto breve Pygmalion. Un suo racconto, Io sono il Signore Dio tuo, è stato tra i sei segnalati dalla giuria del Premio Hypnos 2017.

    Suoi modelli letterari sono E. T. A. Hoffmann, Edgar Allan Poe, H. P. Lovecraft e Thomas Ligotti.
    Nell’ottobre 2016 pubblica, tramite Lulu, una traduzione classica del Lamia di John Keats, preceduta da un breve saggio. Si tratta di una delle due sole traduzioni di questo misconosciuto, ma meraviglioso, poemetto attualmente esistenti in Italia e l’unica in metro classico.

    Dopo anni di ricerche, nel giugno 2018 pubblica, ancora tramite Lulu, il suo primo saggio, dedicato alla cosmologia arcaica, Alle radici dell’albero cosmico, riprendendo e ampliando le tesi di Giorgio de Santillana e Hertha von Dechend.
    Ha scritto articoli per riviste digitali specializzate nel campo dell’esoterismo come Abraxas e Lex Aurea.
    Attualmente è assiduo collaboratore della rivista Axis Mundi, per la quale ha scritto articoli di cosmologia e letteratura.

    Smile! you are on CityNow!