C0094.00_09_20_03.Immagine048

Arte chiama arte, al Palazzo della Cultura di Reggio, protagonista il Corso Moda dell’ITT “Panella-Vallauri” – FOTO

  • Si apre il sipario, su una” location” d’eccezione, Palazzo”Crupi” apre i battenti per la prima volta, ad una kermesse di moda.

    Si è svolta l’8 giugno, nell’atrio del Palazzo della Cultura,allestito per l’occasione,una sfilata ideata ed organizzata dal corso moda dell’ITT “Panella –Vallauri”. L’indirizzo, fortemente voluto dalla Dirigente scolastica prof.ssa Anna Nucera, assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Reggio Calabria, unico corso per tutta la provincia, è stato attivato così come ha detto la stessa Dirigente: “per favorire la valorizzazione della nostra creatività, abbiamo ripreso la tradizione e l’abbiamo fatta diventare un indirizzo scolastico. Affinché i nostri ragazzi possano avere esperienze concrete, nel mondo del lavoro, e pensare al loro futuro in un sistema di legalità”.

    Volutamente la scelta è ricaduta su Palazzo “Crupi” affinché “i luoghi della cultura siano vissuti dai nostri studenti; l’amore per la cultura e per la legalità fanno da guida alle scelte educative della nostra realtà scolastica”. Arte chiama arte, per una sera non solo i capolavori di Gattuso, D’Alì, Fontana e De Chirico, popolano il Palazzo, ma anche le creazioni del corso moda.

    Le idee prendono forma e si materializzano nei luoghi della cultura. Modernità e tradizione si incontrano e si intersecano in una miscela esplosiva.

    La sfilata si apre con una carrellata di abiti d’epoca del 900, nello spazio temporale che va dal 1910 al 1990, a documentare come la moda sia cambiata nel tempo.

    Si apre partendo dal “non colore” il nero, per approdare al colore in tutte le sue sfumature: il bianco e nero, i colori della terra, i floreali. Geometrie colori e decori sono i protagonisti. Abiti che brillano e fanno sognare.

    Lo stile vintage anni 70, quello iconico anni 80, quello minimale e tecnologico anni 90, precedono l’ingresso degli abiti contemporanei, abiti da giorno per la vita cittadina.

    La sfilata, si conclude con l’uscita in passerella di tre splendidi abiti, ispirati a tre opere esposte a Palazzo “Crupi”.

    “Concetto Spaziale Attesa” di Fontana, “Tigre con serpente” di Ligabue, “Piazza Italia” di De Chirico. Queste opere sono state fonte di ispirazione per le studentesse dell’ITT “Panella-Vallauri”. Le giovani stiliste hanno avuto l’occasione di esprimere il loro talento.

    Con l’auspicio che la terra che ha dato i natali ad una personalità illustre del mondo della moda, colonia della Magna Grecia, fucina di cultura, protesa per natura all’arte, possa essere di ispirazione per queste giovani promesse della moda Italiana. Affinché la magia di questa serata si protragga nel tempo e sia prolifica di idee creative per il loro futuro lavorativo.

    “Reggio il regno dove è cominciata la favola della mia vita, il luogo dove ho cominciato a respirare l’arte della Magna Grecia”. (Gianni Versace)

    Rosanna Iacopino

    C0094.00_17_34_14.Immagine073

    C0094.00_17_02_15.Immagine070

    C0094.00_12_28_22.Immagine061

    C0094.00_09_20_03.Immagine048

    C0094.00_09_06_21.Immagine044

    C0094.00_08_38_11.Immagine040

    C0094.00_07_17_12.Immagine030

    C0094.00_03_04_21.Immagine021

    Smile! you are on CityNow!