• Arriva anche in Calabria la sezione dell’A.Gi.Mus., Associazione Giovanile Musicale con sede nazionale a Roma, il cui presidente M° Salvatore Silivestro (reggino di San Giorgio Morgeto ed ex docente del Conservatorio di Perugia) ha voluto fortemente nella nostra regione.

    L’A.Gi.Mus.nasce a Roma nel 1949 per volere dell’Ente morale della Farnesina; il suo statuto viene approvato dal Ministro della Pubblica Istruzione, sen. Gonella che, attesi gli scopi altamente morali e formativi dell’Associazione, con apposita circolare del 12 febbraio 1949 indirizzata a tutti i Direttori di istituti scolastici e degli istituti di Musica italiani veniva data informazione della nascita dell’A.Gi.Mus. ed invitava a dare il massimo spazio all’attività di questa neonata istituzione in tutte quelle sedi in cui si sarebbe sviluppata. L’A.Gi.Mus. non ha scopi di lucro e, dalla sua nascita, ha avuto ed ha, come obiettivo principale, la diffusione della conoscenza della musica affiancando l’Istruzione Musicale e, a volte, sostituendola in quelle realtà sperdute ove questa non esiste.

    Promuove la costituzione di complessi corali e strumentali giovanili favorendo, tramite la Sede Nazionale, la circuitazione, non solo presso le proprie Sezioni, degli spettacoli così prodotti con il duplice scopo di dare a tutti la possibilità di farsi conoscere ed apprezzare nelle più diverse platee nazionali, e di valorizzare i giovani talenti.

    Proprio in tale ultimo contesto, è da menzionare l’attività divulgativa e didattica che la neonata sezione di Reggio Calabria si propone di fare, anche tramite una intensa e continua l’attività rivolta ai ragazzi dell’età scolare con azione propedeutica e di invito all’ascolto tramite manifestazioni che spesso chiameranno in causa gli stessi genitori, amplificando così il bacino di utenza. Attenta cura verrà anche usata collaborando, organizzando o gestendo, tramite altre unità periferiche, le scuole musicali del nostro territorio.

    Per il ramo didattica la sezione reggina prospetta di organizzare corsi di aggiornamento per insegnanti di scuola materna, elementare e media allo scopo di fornire loro ulteriori e nuovi strumenti per realizzare i programmi relativi all’educazione musicale di base.

    L’A.Gi.Mus è stata anche promotrice, nel corso degli anni, di diverse formazioni musicali che hanno operato in Italia (ricordiamo l’orchestra sinfonica A.GI.MUS. di San Romano (PI), l’orchestra d’archi A.GI.MUS. di Catania, Orchestra ritmo-sinfonica A.Gi.Mus. di Moncalieri, l’Orchestra da Camera Giovanile di Perugia, la banda A.GI.MUS. di Torremaggiore (FG), l’orchestra da camera di Artena (RM). Nella sua lunga storia, inoltre, questa Associazione è stata trampolino di lancio per numerosi artisti ai loro esordi, la cui fama adesso ha valicato i confini nazionali, tra cui ci piace citare Uto Ughi, Giuseppe Scotese, Franco Medori, Paolo Bordoni, Severino Gazzelloni, Sergio Cafaro, Roberto Cappello, Cecilia Gasdia e numerosissimi altri.

    Ha altresì collaborato e collabora con le maggiori istituzioni a livello nazionale, quali la RAI di Roma e di varie sedi regionali, l’Accademia di Santa Cecilia, il Teatro dell’Opera di Roma, la Filarmonica Romana, l’Università dei Concerti, l’università di Roma – Tor Vergata, l’Università di Catania, l’Università per stranieri di Perugia ed innumerevoli Conservatori di musica di Stato a partire dal Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.

    Molteplici inoltre le presenze a reti televisive nazionali ed internazionali come RAIUNO, RAITRE, RAI INTERNATIONAL, RAI SAT, CANALE 5.

    L’A.Gi.Mus. realizza circa seicento manifestazioni l’anno.

    Rilevante anche la partecipazione alle tre edizioni del Salone della Musica di Torino, dove è stata presentata ad un vastissimo pubblico la produzione dell’Associazione nei sui vari aspetti e dove si sono esibiti vari gruppi di musicisti “A.Gi.Mus.” nelle più diverse formazioni ottenendo lusinghieri successi di critica e di pubblico.

    La valenza dell’Associazione quindi, è certamente determinata oltre che dall’esperienza di quasi settant’ anni di attività, dalla qualità delle sue produzioni, patrimonio comune a tutte le sezioni, considerato anche che rappresenta, nell’ambito del territorio nazionale, l’opportunità per il pubblico, di accedere all’ascolto di grandi artisti, senza eccessivi oneri.

    La sezione reggina, in armonia con quanto previsto dagli scopi statutari, si propone di svolgere attività di promozione della musica con particolare attenzione alla valorizzazione delle realtà locali e dei giovani talenti, anche sotto il profilo della professionalità e dell’occupazione attraverso promozioni di iniziative culturali quali concerti, festivals, rassegne, master class, concorsi e stagioni concertistiche, favorendo inoltre la collaborazione con le varie sezioni A.Gi.Mus. del territorio nazionale.

    A tal proposito, oltre la competenza del direttivo già in essere, si prefigge di reclutare tutti coloro che, sposando, scopo e regolamento dell’A.Gi.Mus., vogliano associarsi e porre in essere fattivamente tutte quelle azioni necessarie a sostenerla, sia sotto il profilo economico che professionale.

    Il neonato sodalizio culturale si impegnerà, altresì, a pubblicizzare la propria attività artistico culturale anche attraverso i social media e di distribuzione di massa,con una propria collocazione sul sito nazionale dell’A.Gi.Mus.

    Per dare il via alle attività dell’A.Gi.Mus. già dalla prossima stagione è stato costituito il primo Comitato Direttivo dell’organismo sociale che vede il M° Alessandro Salvatore Bagnato (presidente), Salvatore Silivestro jr. (vice presidente), il M° Marica Foro (segretaria) ed il M° Claudio Bagnato (direttore artistico) ed inoltre, il M° Salvatore Barbaro referente per la zona ionica, il M° Katya Riotto referente per la zona tirrenica e Marcello Garretto per la zona Aspromonte.

    Smile! you are on CityNow!