• di Gianni Vittorio (socio UIF) – Una delle località più belle dell’intera area grecanica è sicuramente Gallicianò, in provincia di Reggio Calabria. Borgo di 60 abitanti, adagiato sulla montagna a quota 621 metri, è  definita la capitale dell’area ellenofona, anche perché è forse l’unico posto dove si parla la lingua grecanica.

    Tanti gli elementi che rendono l’atmosfera romantica e carica di trasporto come la fontana dell’amore, introdotta dalla scritta “Cannalo Tis Agapi“, così chiamata in quanto, stando a quanto si racconta, fu proprio qui che una donna del paese s’innamorò di un giovane mentre lavava i panni. Avvolti da una dimensione così carica di emozioni, impossibile trascurare la chiesa ortodossa dedicata alla Panaghìa tis Ellada, ovvero alla Madonna della Grecia, un posto caro a tutti gli innamorati, in quanto è una location in cui le coppie sono solite sposarsi celebrando cerimonie cristiane di rito ortodosso.

    Per conoscere da vicino usi e costumi di questo posto, troviamo il Museo Etnografico, al cui interno sono custoditi numerosi strumenti  del lavoro contadino.

    Quello che ci ha colpito maggiormente è stata, oltre all’ospitalità, la grande indole organizzativa. Infatti moltissime sono le iniziative offerte ai turisti e ad ai cittadini della provincia che intendono conoscere più da vicino il territorio. Trekking, mostre e concorsi fotografici sono solo alcuni degli eventi che verranno allestiti durante la stagione estiva.

    Foto di Domenico Timpano e Gianni Vittorio

     

     

    Galleria Fotografica

    Smile! you are on CityNow!