• Il  9 febbraio si celebra la “Giornata mondiale della lingua greca” istituita con legge della Repubblica ellenica lo scorso 24 aprile. La data scelta corrisponde all’anniversario della morte (1857) del poeta nazionale greco Dionysios Solomòs, autore fra l’altro dell’Inno Nazionale ellenico e di Cipro, l’Inno alla libertà.

    Funzionale alla manifestazione è la promozione e la diffusione della lingua, della civiltà e della cultura greca nel mondo, come condivisione di valori che favoriscano la consapevolezza, soprattutto da parte delle giovani generazioni, del debito fondamentale che la civiltà occidentale ha nei confronti di quel Paese e del suo eccezionale Popolo. Per celebrare questa data è stata organizzata una maratona letteraria il cui  tema è “Le parole dei Greci” : ogni scuola ha a  disposizione un quarto d’ora per esibirsi in una qualsiasi forma espressiva su una parola greca della lingua italiana, scelta in precedenza, di carattere civile, morale o politico.

    Il Convitto Nazionale di Stato “T.Campanella”, la cui referente è la prof.ssa Tiziana Biondi,  ha aderito alla manifestazione con un video  sulla parola greca usata in italiano “Astronomia” in cui gli alunni oltre a recitare l’inno a Selene Omerico in lingua greca con la recitazione in italiano, hanno spiegato le fasi lunari ponendoli in relazione con il mito greco. Alla stesura del video hanno partecipato le professoresse: Buda Giovanna, Ruffo Adele, Liotta Rachele e Dieni Graziella. È un’occasione importante per valorizzare i legami del mondo attuale con la cultura greca antica. Soprattutto chi studia il mondo classico ha il compito di valorizzare un’eredità che è di rilievo imprescindibile per tutto il mondo occidentale.

    27654443_540324839670720_3181063401117987489_n 27750077_540324909670713_4293429743028188883_n

    Fonte: Giovanna Mafrica

     

     

     

    Smile! you are on CityNow!