• di Matteo Occhiuto – Senza AJ Pacher. Senza più un reale obiettivo di classifica. Senza i 32 punti conquistati fino ad oggi. Ma con un cuore, tutto colorato di nero ed arancione, la Viola batte Agrigento a domicilio, al termine di una partita splendida. L’ennesima di questa stagione. Che, per un motivo o per un altro, Reggio Calabria non dimenticherà mai.

    Le pagelle della gara, griffate CityNow.it:

    Fabi voto 10 – Commovente. Trascina i suoi ad una vittoria straordinaria, dopo una gara oggettivamente non trascendentale. Oh capitano, mio capitano. Uno dei giocatori che entreranno di diritto nella storia di questo straordinario club. GRAZIE.

    Baldassarre voto 10 – Migliora finalmente i suoi numeri dalla lunetta. Inizia in sordina, cresce col passare dei minuti, caricandosi sulle spalle il peso offensivo dell’assenza di Pacher, giganteggia nello straordinario finale. GRAZIE.

    Caroti voto 10 – Sembra esser colui che, psicologicamente, ha tratto la maggiore spinta emotiva dalla penalizzazione arrivata in settimana. Disputa una partita assolutamente pazzesca, trovando colpi da giocatore da alta A1, come il canestro realizzato ad inizio del terzo periodo. GRAZIE.

    Rossato voto 10 – L’uomo, lui che è ancora un semplice ragazzo del ’96, che meglio incarna lo spirito di questa squadra. Giocatore che ogni tifoso, di qualunque disciplina sportiva, vorrebbe vedere nella propria squadra. GRAZIE.

    Roberts voto 10 – Ne abbiamo criticato, in determinate occasioni, l’attitudine a non esprimere appieno il suo reale potenziale. Ce lo mostra oggi, ancora una volta, dimostrando, al pari dei veterani di questa squadra, cosa abbia significato questa stagione a Reggio Calabria. GRAZIE.

    Benvenuti voto 10 – Chiamato al non facile compito di sostituire l’infortunato AJ Pacher, il lungo di Calvani dimostra d’aver davanti a sé un futuro più che roseo. Ennesimo giovane che la canotta nero-arancio, grazie anche alla guida del coach romano, è riuscita a far splendere. GRAZIE.

    Carnovali voto 10 – Dodici minuti sul parquet del PalaMoncada per l’ex Treviglio, capace di mettere a referto 4 punti. Tenta due la tripla, ma questa sera la palla proprio non vuole saperne di entrare nell’anello. Poco male, anche così è riuscito ad incidere. GRAZIE.

    Taflaj ed Adbogan voto 10 – Comparse, silenziosi, ma essenziali quando chiamate in causa, con il colored che si toglie anche la soddisfazione di sbloccare il proprio tabellino sul finire del secondo periodo. GRAZIE.

    Calvani voto 10 e LODE – Non ci importa, in questo momento, come andrà a finire. Non abbiamo voglia di dire alcunché se non GRAZIE MARCO CALVANI. Per aver fatto rivivere un mito, a Reggio Calabria, chiamato Viola. GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE MARCO CALVANI.

    *foto di Maurizio Polimeni

     

     

    Smile! you are on CityNow!