• di Pasquale Romano – “Lo sport è parte del patrimonio di ogni uomo e di ogni donna, e la sua assenza non potrà mai essere compensata”. Il pensiero di Pierre de Coubertin tratteggia perfettamente quello che lo sport rappresenta per un individuo, più in generale per una comunità. Reggio Calabria ha fame di sport, la contemporanea ‘carestia’ di impianti ha causato disagi e difficoltà alle numerose società sportive e ai semplici appassionati.

    Impossibile pensare alla crescita di una città, allo sviluppo di un territorio, senza affrontare la questione degli impianti sportivi, indispensabili veicoli di valori umani e sociali, sinonimo di ricchezza per bambini e ragazzi.  Qualcosa negli ultimi mesi si è mosso (basti pensare alla riapertura del Parco Caserta) tanto altro deve essere fatto. Sono numerosi i progetti che riguardano la riqualificazione o nuova costruzione degli impianti cittadini, Citynow.it ha voluto analizzare la situazione nel dettaglio con Giovanni Latella, consigliere comunale con delega alle attività sportive.

    STADIO ORESTE GRANILLO – “Un simile impianto non può essere aperto due volte al mese, in occasione delle gare interne della Reggina. La spesa, tra manutenzione ordinaria e straordinaria, supera abbondantemente i 100 mila euro all’anno. La volontà dell’amministrazione, anche per alleggerire le casse comunali, è quello di affidarlo, attraverso un bando pubblico, in concessione ventennale ai privati. L’indirizzo che proponiamo è quello commerciale, sociale, culturale e ludico, cosi da poter sfruttare l’impianto 365 giorni all’anno. Si può pensare ad attività commerciali, di ristorazione, allo store e il museo della Reggina, considerando che ci sono 4 spazi che possono essere completati. Costruzione di un nuovo stadio, più piccolo e moderno? Credo sia una ipotesi irrealizzabile. Il Granillo rimarrà la casa della squadra amaranto, club glorioso con più di 100 anni di storia”.

    PALACALAFIORE – “Anche per questa struttura vale il discorso fatto per il Granillo. L’intenzione dell’amministrazione comunale è quello di affidarlo ai privati attraverso un bando pubblico. Al Palacalafiore, come già accaduto nel corso degli anni, oltre agli eventi sportivi è possibile organizzare concerti e rappresentazioni teatrali o di spettacolo. Si tratta di un ‘gioiellino’ che va comunque rinfrescato, serve un restyling considerato che è stato costruito quasi 30 anni fa. Accanto al PalaCalafiore presto verrà posizionato un ‘copri e scopri’, ovvero una struttura utilizzabile dalle società di pallavolo”.

    PISCINA COMUNALE, SCATOLONE E PALLONCINO – “Grazie al Bando Periferie tutta la zona alle spalle del Granillo verrà riqualificata. Le strutture ‘Palloncino’ e ‘Scatolone’ verranno rimosse, e riposizionate con delle tensostrutture in una zona poco distante. Il Coni Calabria, attraverso il finanziamento di 5 milioni di euro previsto dal bando, costruirà la nuova piscina comunale, impianto di notevole importanza per la città”.

    PALESTRA DI ARCHI E CITTADELLA DELLO SPORT – “Nei giorni scorsi c’è stata una manifestazione dei cittadini, seguita dalla visita del sindaco Falcomatà e di Castorina. Abbiamo intercettato un finanziamento da 170 mila euro, fondi che saranno utilizzati per riqualificare la palestra di Archi. Trovate le risorse, adesso il progetto si trova nella fase delle gare d’appalto. Tempistiche per l’inizio dei lavori? Bisogna rispettare i tempi burocratici, speriamo di poter partire entro il 2017. Nella vicina zona dell’ex Fiera ci sarà inoltre un intervento di  6 milioni di euro finanziato con i Patti per il Sud. Si tratta di un investimento mirato per creare in zona una vera e propria cittadella per i giovani e lo sport”.

    CENTRO SPORTIVO S.AGATA – “La gestione attualmente è a carico della Città Metropolitana. Nel 2018 ci sarà una gara per il bando di utilizzo del Centro Sportivo, cosi da poterlo assegnare in concessione. Crediamo ci saranno diverse società e associazioni interessate, anche se l’assegnazione naturale non può che riguardare la Reggina. Il S.Agata è stato costruito e pensato come un ‘universo amaranto’, casa del settore giovanile e della prima squadra”.

    CAMPO CONI – “Tutta la zona sarà riqualificata (anche questi interventi rientrano nei Patti per il Sud, ndr), si tratta di uno dei progetti più importanti a livello sportivo per Reggio Calabria. L’intenzione è quella di dare vita ad una sorta di ‘casa’ del Coni regionale, con uffici e strutture, tutta l’area attorno alla pista di atletica sarà completamente rivista e ammodernata . Nelle adiacenze ci sono diversi terreni di proprietà del Comune, pensiamo di destinarli alla costruzione di parcheggi e palestre dedicate alla ginnastica ritmica”.

    SPOT PUNTA PELLARO – “Anche in quella zona sono previsti una serie di interventi grazie ai fondi del Patto per il Sud. Da diversi anni già si organizzato eventi nazionali e internazionali legati al kitesurf, la volontà dell’amministrazione comunale però è quella di dare vita ad un vero ‘villaggio del vento’, interventi che rientrano in un progetto più vasto e complessivo, che riguarda anche il lungomare di Pellaro.  Ci sono ampi spazi che vorremmo dedicare alla costruzione di strutture ricettive, cosi da andare incontro ai numerosi appassionati di questo sport”.

    PALESTRA SAN GIOVANNELLO – “I lavori, negli ultimi mesi, si sono fermati. Grazie alla recente firma, posta a Roma, sulla rimodulazione dei fondi del Decreto Reggio, potranno riprendere presto. Sorgerà una grande palestra, con una struttura destinata alla pratica di diversi sport cosi da poter dare ‘respiro’ a tutte le società che attualmente hanno difficoltà a trovare una sistemazione stabile”.

    CENTRO FEDERALE PALLAVOLO -“Sarebbe importante per Reggio Calabria avere una struttura di livello nazionale per la pallavolo. Abbiamo pensato alla palestra di Ravagnese, struttura che potrebbe rappresentare il ‘cuore’ della pallavolo in città. Pochi giorni fa il presidente Fipav Cattaneo è venuto in città, abbiamo discusso su questo argomento che verrà presto approfondito e verificato nella fattibilità”.

    Smile! you are on CityNow!